News 2 min

Alan Wake 2, a che punto siamo? Remedy svela novità importanti

Alan Wake 2 è in pieno sviluppo e non dovrebbe subire alcun ritardo.

C’è indubbiamente molta attesa per Alan Wake 2, il sequel dell’amatissimo titolo narrativo realizzato da Remedy, che dopo l’annuncio arrivato lo scorso anno è rimasto avvolto prevalentemente nel mistero.

Per preparare al meglio gli utenti al rilancio di questa importante avventura, gli sviluppatori avevano lanciato Alan Wake Remastered, una edizione adattata per le nuove generazioni della celebre produzione (che potete acquistare in offerta su Amazon).

Stando a quanto riportato da Remedy, questa edizione deve però ancora recuperare i costi di sviluppo, ma nonostante il primo capitolo non sia rivelato un successo commerciale non ci sarebbe stato alcun rallentamento su Alan Wake 2 e gli altri importanti titoli in sviluppo.

Gli sviluppatori hanno infatti pubblicato in queste ore gli ultimi risultati finanziari, svelando anche dettagli sullo sviluppo non solo della seconda avventura di Alan Wake, ma anche per altre avventure precedentemente annunciate.

Le novità più interessanti riguardano certamente Alan Wake 2: seppur gli sviluppatori abbiano deciso semplicemente di affidare un breve commento, dalle frasi riportate traspare tutto l’ottimismo per una produzione che sta procedendo con i giusti tempi di sviluppo (via VGC):

«Alan Wake 2 è in piena fase di produzione. Resta ancora molto lavoro da fare, ma il gioco sta iniziando ad avere una forma completa in molte aree.

Come comunicato in precedenza, Alan Wake 2 sarà lanciato nel 2023».

I lavori stanno dunque procedendo regolarmente e non dovrebbe rivelarsi necessario un rinvio al 2024: a questo punto non resta che attendere una eventuale data di lancio ufficiale.

Ci sono anche novità interessanti riguardanti due progetti legati a Control: Remedy Entertainment ha infatti confermato di essere al lavoro sui progetti con il nome in codice Condor e Heron, rispettivamente uno spin-off in proof-of-concept e un gioco «più grande», ancora in fase di prototipo.

Ottime notizie anche per il free-to-play con il nome in codice Vanguard, sviluppato in collaborazione con Tencent, che continua a fare «buoni progressi». Remedy ha anche annunciato di essere al lavoro insieme a Northlight sulla tecnologia e gli strumenti necessari per i giochi futuri della compagnia.

In attesa dunque di scoprire ulteriori novità su Alan Wake 2 e sui nuovi progetti di Remedy, ricordiamo che negli scorsi giorni è arrivata una notizia importante per i fan dell’avventura dello scrittore: il primo capitolo diventerà una serie televisiva dai produttori di The Walking Dead.