Accademia Italiana Videogiochi aderisce all’iniziativa #PlayApartTogether

I videogiochi come mezzo per restare in contatto a distanza con le altre persone

NEWS
A cura di Antonello Buzzi - 8 Aprile 2020 - 11:13

A causa della pandemia di Coronavirus COVID-19 attualmente in corso, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha invitato l’industria dei videogiochi a mettere in atto tutte le misure necessarie per incentivare i giocatori a restare a casa e alleviarne le dure giornate durante la quarantena.

Per questo motivo è lanciata la campagna #PlayApartTogether, alla quale hanno aderito alcuni fra i più importanti rappresentanti del mondo videoludico, come ActivisionTwitchBig Fish Games YouTube Gaming.

Tramite un comunicato stampa, l’Accademia Italiana Videogiochi ha annunciato la sua partecipazione alla campagna, sostenendo il potere terapeutico dei videogame che, in questo momento storico, sono estremamente utili sia per trascorrere più allegramente le lunghe giornate a casa che per collegarsi, seppur virtualmente, con altre persone. Inoltre l’hashtag #PlayApartTogether ricorda di seguire le linee guida e le altre misure preventive, come il distanziamento fisico e l’igiene delle mani.

accademia italiana videogiochi

«I videogiochi non riguardano solo il divertimento e l’intrattenimento, ma sono anche un mezzo per migliorare le capacità di apprendimento, la ricerca scientifica e le soluzioni creative» – ha dichiarato Luca De Dominicis, Presidente e Fondatore di AIV.

Ricordiamo che l’industria del gaming ha fatto la sua parte anche per quanto riguarda l’aspetto del congestionamento della rete, con PlayStation Network che ha ridotto, ad esempio, la velocità di download su PS4.

Fonte: Comunicato Stampa




TAG: accademia italiana videogiochi