Recensione 2 min

Wipe Out 2097

Wipe Out è stato un titolo fondamentale per il lancio della Psx in Europa, senza il capolavoro targato Psygnosis, difficilmente la console Sony avrebbe ottenuto lo stesso successo. Ora, a distanza di dodici mesi la società inglese ci riprova cercando di potenziare non solo la grafica ma anche la struttura del gioco.
Ricordiamo che Wipe Out è un gioco di guida ad ambientazione futuristica in cui varie astronavi si affrontano senza esclusione di colpi all’interno di circuiti tortuosissimi e disseminati di tunnel, curve a gomito e balzi nel vuoto.
La prima impressione che si ha provando Wipe Out 2097 è che il sistema di controllo è diventato più malleabile e semplice da gestire e anche le collisioni contro i bordi della pista sono diventate molto più tolleranti concedendoci un certo margine di errore. In molti infatti avevano condannato l’eccessiva difficoltà di Wipe Out che in alcune circostanze poteva effettivamente diventare frustrante. Ora le cose sono molto più semplici e padroneggiare la propria astronave è diventata un’operazione molto istintiva.
WipEout 2097 include tre classi differenti (Vector, Venom e Rapier) a cui va aggiunta una quarta, “segreta” in modo che ogni giocatore può affrontare la sfida secondo la propria esperienza e abilità.
In questo seguito è stata introdotta una barra di energia che decresce ogni qualvolta si urta un ostacolo oppure si viene colpiti. Passando in un’apposita corsia accanto al rettilineo della partenza è possibile ripristinare la propria energia ed evitare il rischio di esplodere e perdere definitivamente la gara.
L’arsenale a nostra disposizione è stato naturalmente incrementato ed ora possiamo disporre di armi quali il triplo missile o il terremoto che investe la pista spazzando via tutte le altre astronavi.
Da un punto di vista grafico, assisterete ad un vero spettacolo di luci, trasparenze ed effetti speciali che vi lasceranno a bocca aperta.
La velocità è come sempre elevatissima e le strutture poligonali dei circuiti sono estremamente ricche e complesse. Incredibile la fluidità delle animazioni che contribuiscono a far aumentare il livello di adrenalina e non mostrano tentennamenti nemmeno nelle situazioni più intricate.
Perfetto il sonoro che si avvale di musiche cattivissime composte da gente del calibro dei Chemical Brothers e The Prodigy, che supportano perfettamente la frenesia dell’azione.

Piattaforma:
PSX
Genere:
guida-arcade
Data di uscita:
Sviluppatore:
Psygnosis
Distributore:







9.5

In conclusione un gioco di guida eccezionale che riesce a migliorare di molto il suo predecessore. Oltre ad una nuova veste grafica infatti, Wipe Out si presenta con un sistema di controllo completamente rinnovato che permetterà anche ai giocatori meno esperti di avvicinarsi a questo stupendo capolavoro.