What’s Up 16-22 giugno

Video Rubrica
A cura di Stefania Sperandio - 22 Giugno 2014 - 0:00

Come di consueto, rinfreschiamo questo primo weekend estivo con la nostra rubrica What’s Up on SpazioGames, nella quale facciamo il punto sui fatti più importanti della settimana. Archiviato l’E3 decisamente ludico-centrico di quest’anno – a differenza di quello console-centrico del 2013 – è tempo di tornare alla normalità, tra grandi comunicazioni e saldi estivi su Steam. Non mancano, ancora, le nostre prove residue di diversi titoli presenti alla fiera losangelesiana, dei quali vi abbiamo parlato abbondantemente.
Trovate tutto riepilogato qui sotto.

Notizie della settimana
Dopo il mare di notizie arrivate dall’E3, abbiamo vissuto una settimana leggermente più calma. Sul fronte console, PlayStation 4 si è fatta notare unicamente per i rumor che vorrebbero Sony essersi finalmente decisa a far arrivare la riproduzione degli MP3 anche sulla sua più giovane console, come suggerirebbe un annuncio di lavoro pubblicato dalla compagnia.

Decisamente più movimentato il panorama PlayStation Vita, con la console che in settimana ha visto il suo modello Slim venire distribuito anche in Italia. Negli Stati Uniti, intanto, sebbene sia stata praticamente ignorata durante la conferenza Sony all’E3, la piccola handheld ha fatto registrare un notevole incremento di vendite, anche se il suo futuro potrebbe non essere quello che i giocatori si aspettavano: Shuhei Yoshida ha infatti dichiarato di essere soddisfatto del ruolo di Vita come compagna di PS4, ed ha anche anticipato che vedremo meno first-party sulla console portatile.
Per mettere d’accordo tutti i giocatori Sony, si è mosso qualcosa anche nel panorama PlayStation Now, dato che sembra che alla Gamescom del prossimo agosto dovremmo scoprire qualcosa di più sull’arrivo del servizio di streaming anche in Europa.
Dopo la rimozione di Kinect dal bundle di Xbox One, intanto, Microsoft ha voluto sottolineare che i comandi vocali del dispositivo rimarranno sempre e comunque utilizzabili, mentre l’NPD ha riportato che la nuova console della casa di Redmond sta avendo numeri inferiori a quelli di PlayStation 4. Concorrenza o no, Microsoft sembra decisamente concentrata sui suoi prodotti, e nei giorni scorsi ha annunciato di essere tutt’altro che intenzionata ad abbandonare gli utenti Xbox 360.
Estremamente più prolifico il fronte Nintendo Wii U: il leggendario Shigeru Miyamoto ha infatti annunciato che il team è al lavoro su un nuovo update per la console, che dovrebbe essere distribuito quanto prima. Ciò che è certo dell’aggiornamento è che non offrirà la chiacchierata possibilità della dual game experience – ossia di utilizzare due GamePad – dal momento che lo stesso Miyamoto ha definito che la funzione non è una priorità agli occhi di Nintendo. La priorità, a suo dire, è quella di aumentare la base installata delle console, così da spingere un numero sempre maggiore di developer third party a dedicare le loro fatiche e i loro investimenti a Wii U. Un modo per riuscirci, secondo Yves Guillemot, sarebbe abbassare il prezzo di listino della console; vedremo se in futuro Nintendo seguirà il suo consiglio. Per adesso, Fils-Aime e compagni sanno che ciò che è importante fare è puntare sui giochi. E, sebbene il momento possa apparire difficile, Miyamoto-san ha ricordato che è proprio in queste fasi che Nintendo sfodera le sue idee migliori.
Tra le notizie in evidenza, vi ricordiamo anche che Steam ha lanciato giovedì i suoi saldi estivi: se avevate da parte dei risparmi, questo potrebbe essere il momento di salutarli per sempre.

What’s Up 16-22 giugno

È tra i protagonisti della settimana, manco a dirlo, Hideo Kojima: l’eminente padre della serie Metal Gear ha parlato dell’industria e delle difficoltà dei progetti ad alto budget, prima di dichiarare per l’ennesima volta che il prossimo gioco, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, sarà l’ultimo del franchise al quale si dedicherà. Considerando che già in precedenza, diverse volte il buon Kojima fece lo stesso annuncio (vi ricordate del No Place to Hide(o) nel trailer di Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots?), molti fan non hanno preso molto sul serio questa affermazione. Vedremo in futuro come si comporterà il fondatore di Kojima Productions: considerando che è perennemente in cerca di nuovi stimoli e spesso insoddisfatto delle sue grandi opere – basti pensare che si è depresso dopo aver visto GTA V su PS4 – non è da escludere che vada in cerca di nuove sfide, con Metal Gear o no. Per ora, è bene che si tenga impegnato su The Phantom Pain, il cui video gameplay di mezz’ora ha fatto brillare gli occhi ai numerosi fan della serie.

Rimaniamo in Giappone per parlare di un altro protagonista della settimana, ossia Bayonetta 2: l’esclusiva Wii U ha visto venire mostrata la sua boxart nipponica, oltre a ben venti minuti di gameplay. Sembra inoltre che il gioco comprenderà anche in Europa la copia fisica del primo episodio, piuttosto che un semplice codice da riscattare per l’edizione digitale, anche se né Nintendo né Platinum Games hanno ancora fatto chiarezza in merito.
Tra i grandi nomi degli ultimi sette giorni entra di diritto anche Bloodborne, che potrebbe arrivare ad inizio 2015. Il buon Hidetaka Miyazaki non ha mancato, in settimana, di diffondere molti dettagli relativi alla sua nuova opera, tra i quali ha trattato anche le sensazioni che i developer vogliono trasmettere ai giocatori durante le battaglie.
Sempre nell’occhio del ciclone Ubisoft, dopo le discussioni generate dalla non inclusione di un’assassina in Assassin’s Creed: Unity: la compagnia è tornata sull’argomento sottolineando quanto la diversità sia importante ai suoi occhi, mentre qualcuno ha mostrato Watch_Dogs con gli effetti grafici degli esordi, ed è comparso anche un video confronto dedicato. Per stare in tema, il gioco è stato aggiornato in settimana su PS4, e alcune voci vorrebbero Aiden non essere il protagonista del prossimo episodio. Nel frattempo, la software house ha ufficializzato che la Parigi di Assassin’s Creed: Unity sarà più grande di tutta la mappa di Black Flag, ed ha anche rivelato che l’obiettivo al quale sta puntando sono i 1080p e 60fps su entrambe le console. Ci verrebbe da aggiungere un bel “per fortuna!”, dal momento che, senza mandarle a dire, in settimana il fondatore di Oculus ha definito i 30fps un vero fallimento. Finiscono quindi nella sua rete di “falliti” anche gli autori di Destiny, che hanno comunque voluto spiegare con minuzia perché il gioco non girerà a 60fps. Tornando ad Ubisoft, comunque, il presidente Yves Guillemot ha risposto ai fan che domandavano notizie relative ad un nuovo Prince of Persia e Beyond Good & Evil 2, riferendo che sarà necessario attendere ancora. Tempo che non dovrebbe essere comunque esorbitante, dato che lo stesso Guillemot ha dichiarato che dal prossimo anno sviluppare sulle nuove console sarà più facile.
Tra i titoli più attesi del momento, The Witcher 3 ha visto venire mostrato un nuovo video e venire diffusi dettagli sulla demo vista all’E3, mentre l’altro gioco di ruolo tanto atteso – Dragon Age: Inquisition – ha visto venire svelati più particolari sulla sua mappa di gioco. Dopo aver annunciato su Twitter che il titolo avrebbe avuto quaranta finali, i developer si sono anche sentiti in dovere di far luce sulla vicenda, mettendo tutti i puntini sulle i alle precedenti dichiarazioni. Novità anche per FIFA 15, il cui arrivo è stato confermato sulle console old-gen e handheld, con EA che ha anche trovato il tempo di specificare quando The Sims 4 sarà reso disponibile al download su Origin. Abbiamo proposto un video confronto tra l’edizione old-gen e quella current-gen di GTA V, e vi abbiamo anche rivelato quanto durerà Alien: Isolation. Grande assente all’E3, ecco riapparire all’orizzonte anche Kingdom Hearts III, che secondo Tai Yasue segnerà un punto di svolta per il celebre franchise Square Enix e Disney. Spazio anche per il nuovo The Legend of Zelda, del quale ha parlato abbondantemente Eiji Aonuma, per le novità sulla grafica di Uncharted 4 e per i primi dettagli con tanto di volto per il protagonista di Far Cry 4, che però – secondo EA – non potrà mai girare sulle console come sui PC a settaggi ultra. Così, mentre le software house battibeccano tra loro sui dettagli tecnici, Phil Fish si scaglia senza troppi francesismi sugli YouTuber, accusandoli di fare soldi sulle spalle dei developer.
Alcuni rumor, infine, hanno suggerito che Batman: Arkham Knight potrebbe arrivare a gennaio, ed è stato confermato che il rinvio si è reso necessario per lavorare meglio sui dettagli. Tempo di indiscrezioni anche per Deus Ex: Universe, del quale sarebbero emersi nuovi dettagli.
Infine, abbiamo segnalato l’annuncio di Amazon Fire Phone, e se pensavate di avere una bel fornita collezione di videogiochi, date un’occhiata a quella di questo distinto signore, che è riuscito a venderla per una cifra mica male. Titoli storici, i suoi, andati incontro ad un destino ben più luminoso di quello che aspetta i giochi invenduti di Nintendo DS e 3DS.
What’s Up 16-22 giugno

Recensioni della settimana
Solo soletto, dopo la mole di speciali dedicati all’E3 riapre il fronte recensioni EA Sports UFC, il titolo che la software house nordamericana ha dedicato alla prestigiosa disciplina delle arti marziali miste: il gioco, disponibile solo su current-gen, ci ha impressionato per la profondità del suo combat system, saggiamente eretto e che richiede applicazione per poter essere padroneggiato, e per un livello tecnico che fa davvero sentire il profumo di quella che un tempo chiamavamo next-gen. Ottime anche le licenze ufficiali UFC ed un comparto online pieno di ragion d’essere. Sull’altro piatto della bilancia vi abbiamo parlato di un’intelligenza artificiale a tratti singhiozzante e di una modalità carriera sicuramente non esaltante. Nel complesso, però, ci troviamo innanzi ad un prodotto di grande qualità, che lascia decisamente ben sperare per i futuri appuntamenti con il franchise (Voto 8,0).

Anteprima, rubriche, live e speciali
Si rinnova come sempre l’appuntamento con le rubriche Xbox Live Update e PlayStation Store Update. Continuano ad arrivare a pioggia anche i nostri articoli residui dell’E3: abbiamo visto da vicino The Crew, Nero, Destiny (provato direttamente sull’alpha), Call of Duty: Advanced Warfare, Dynasty Warriors: Gundam Reborn e DriveClub. E ancora Dark Souls 2: Lost Crown, Yoshi’s Woolly World, Sniper Elite III: Afrika, Sherlock Holmes: Crimini e Punizioni, Disney Inifinity 2 ed infine Battlefield Hardline.

I nostri approfondimenti non sono però finiti, dato che ci siamo scatenati con alcuni speciali decisamente interessanti, alcuni dei quali ancora figli della fiera: abbiamo analizzato l’E3 di Nintendo 3DS e abbiamo parlato dei grandi assenti della rassegna. Approfondimento anche per Oculus Rift e per il nuovo The Legend of Zelda. Grande protagonista, come sempre, il nostro Pregianza, che prima ha concesso un nuovo episodio di Pregianza Dies, e poi ha cominciato a dispensare i suoi consigli sui saldi estivi di Steam.
Dulcis in fundo, il nostro live dedicato a EA Sports UFC.






Le novità non sono sicuramente mancate, nel corso di questa settimana: numerose le notizie per Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, Bayonetta 2 e Bloodborne, ma sopratutto tanto movimento attorno a PlayStation Vita (non tanto positivo, a dire il vero) e a Nintendo, concentratissima ad aumentare la base installata di Wii U.
Non perdete ovviamente il mare di articoli che abbiamo dedicato ai protagonisti e ai grandi assenti dell’E3, e vedete di ritagliare qualche minuto anche per lanciare il vostro guanto di sfida nel nostro torneo dedicato a Super Street Fighter IV: Arcade Edition.




TAG: whats up 20