Anteprima 3 min

Silent Hill: Homecoming

La prima apparizione ufficiale di Silent Hill 5 è stata allo scorso E3, durante il quale il titolo è stato annunciato tramite un breve teaser, che mostrava un simbolo pagano sbucare dalla nebbia, accompagnato da alcune criptiche frasi riguardanti la guerra ed il ritorno a casa, presumibilmente pronunciate dal protagonista del gioco. Putroppo, in occasione del recente Tokyo Game Show, il titolo non è stato mostrato di nuovo, omesso da Konami dalla propria line-up per la fiera nipponica.

Genere:
avventura-grafica
Data di uscita:
Sviluppatore:
Double Helix Games
Distributore:
Halifax

L’orrore passa alla next-gen
Sviluppato dal team americano di Konami chiamato The Collective, Silent Hill 5 narra le vicende di Alex Shepherd, un veterano di guerra ventiduenne, di ritorno da uno dei tanti campi di battaglia del mondo. Ferito sul campo, infatti, Alex abbandona le cure dell’ospedale in seguito ad una premonizione che lo avverte del pericolo corso dal fratello minore. Una volta raggiunta la propria casa nella piccola comunità di Shepherd’s Glen, New England, Alex scopre che il fratello ed il proprio padre sono scomparsi, e ritrova la madre in stato catatonico… oltre alla cittadina avvolta nella nebbia. Per motivi non ancora rivelati dagli sviluppatori, Alex sposterà le proprie ricerche da Shepherd’s Glen all’inquietante, e ben nota al popolo videoludico, Silent Hill.

Lo sviluppo del titolo da parte di un team occidentale ha inizialmente spaventato i fan della serie, timorosi di vedere l’atmosfera ed i tratti tipici dei titoli ambientati a Silent Hill troppo snaturati ed ‘americanizzati’. Due membri di The Collective, per la precisione l’artista Brian Horton ed il designer Jason Allen, hanno rassicurati tutti gli utenti, confermando che la loro intenzione è quella di mantenere il più possibile le caratteristiche che hanno reso Silent Hill una delle migliori saghe horror videoludiche.

Riguardo alle novità che saranno introdotte da questo quinto capitolo, la più palese è senz’altro la natura del protagonista, non più una “persona della porta accanto”, ma un militare, esperto quindi nel combattimento. Per ovviare all’eventualità che il gioco possa risultare più facile, vista la maggiore abilità di Alex nel maneggiare le armi, la difficoltà di Silent Hill 5 è stata spostata sull’altro piatto della bilancia: i nemici. Rese più forti e dotate di un’intelligenza artificiale più raffinata, le aberranti creature di Silent Hill saranno infatti in grado di avere la meglio su Alex con un paio di colpi, e non saranno più evitabili semplicemente barricandosi dietro una porta, dato che gli sviluppatori le hanno dotate della capacità di aprire le porte, rendendole quindi una minaccia ancora maggiore.
Per aumentare la tensione del giocatore sul versante psicologico (da sempre il punto forte della serie), le animazioni dei nemici sono state realizzate grazie al motion-capture, per dare loro un feeling più realistico, ma al tempo stesso sono stati accentuati i loro “scatti” che li rendono così spaventosi ed innaturali. Ogni creatura avrà circa sette diversi tipi di camminata, che uniti a tutte le altre animazioni renderanno le mosse imprevedibili durante i combattimenti.

Il sistema di combattimenti verrà rivoluzionato per l’occasione, e comprenderà attacchi leggeri e pesanti, manovre evasive e contrattacchi. Lo scopo principale degli sviluppatori è comunque ottenere la fluidità durante gli scontri, eliminando ogni macchinosità o eccessiva lentezza durante il loro svolgimento.

Nonostante la città natale del protagonista sia Shepherd’s Glen, sarà la misteriosa Silent Hill a farla da padrona per quanto riguarda le ambientazioni. Alex visiterà zone della città già note a coloro i quali hanno già giocato i precedenti capitoli, ma anche zone inedite. Inoltre, gli sviluppatori stanno cercando di ampliare le parti della città già viste, per dare ai giocatori la possibilità di sapere finalmente ”cosa conteneva quell’edificio sulla destra…” Non possono ovviamente mancare in questo episodio le transizioni fra i vari piani dimensionali della città, che avverranno questa volta in tempo reale, prendendo ispirazione dalla trasposizione cinematografica di Silent Hill ad opera di Christopher Gans.

Le informazioni su Silent Hill 5 sono ancora poche, ma sufficienti a far restare i numerosi fan della serie in trepida attesa di un capitolo che sembra in grado di poter portare più che degnamente nella next-gen la terrificante cittadina immersa nella nebbia che li ha già spaventati nelle scorse due generazioni di console. La data di uscita non è ancora stata rivelata, ma Silent Hill 5 è previsto comunque per il prossimo anno su PlayStation 3 ed Xbox 360, e noi siamo qui ad attenderlo.