Recensione 6 min

Nights into Dreams

La Città dei Sogni
Nightopia, la città dei sogni, è sotto il dominio del perfido Wizeman, il quale desidera sfruttare l’energia dei sogni per espandere il mondo dei sogni nella realtà, e nessuno è in grado di fermarlo.
Un Nightopian riesce a scappare dal mondo dei sogni e chiede aiuto a Elliot e Claris, informandoli che per sconfiggere Wizeman occorrono le quattro energie dei sogni che sono Bianca (Purezza), Verde (Saggezza), Gialla (Speranza), Blu (Intelligenza). Purtroppo però queste energie vengono inevitabilmente catturate e imprigionate nel Ideya Capture (una spsecie di gabbia metallica), ma c’è una quinta energia che Wizeman non può catturare, l’energia rossa (coraggio). Nights fortunatamente non è sotto il controllo di Wizeman ed è attratto dall’energia rossa che Elliot e Claris possiedono.

Piattaforma:
SATURN

Un Gioco da Sogno
Nights into dreams è un gioco innovativo che combina gli elementi di platform a quelli di un gioco di corse, in tre dimensioni, realizzato dal famosissimo Sonic Team nell’anno 1996, esclusivamente per la console Saturn. La prima volta che ho provato questo splendido titolo fu per mezzo di un cd contenente varie demo giocabili, e devo dire che, specialmente per quei tempi, il gioco aveva la capacità di lasciare tutti di sasso, grazie a svariate caratteristiche che rendono questo titolo un gioiello di rara bellezza. Il gioco vede protagonisti, oltre a Nights, Elliot e Claris, due bambini molto simpatici che hanno il compito di riuscire a sconfiggere i nemici responsabili degli incubi, con l’aiuto indispensabile di Nights.
Appena avviato il gioco si assiste ad una presentazione molto suggestiva, che ci permette di capire la trama del gioco, più delle dimostrazioni di come si devono affrontare i vari stage.
Premendo Start ci troviamo di fronte ad una schermata dove si deve decidere se giocare con Elliot o Claris. Ognuno dei due personaggi possiede uno Story Mode diverso, compresi i livelli, tranne l’ultimo che è il medesimo per entrambi. Appena il nostro personaggio scende in campo si assiste inevitabilmente ad una sequenza dove dei mostri lo derubano delle quattro gemme dell’energie dei sogni che possiede. Ogni gemma viene rinchiusa dai suddetti mostri, in un forziere chiamato Ideya Capture che può essere distrutto solamente depositando al suo interno almeno venti Blu Chips, che possiamo trovare sparpagliate un po’ dappertutto.
Per fare questo possiamo girovagare per tutta l’area di gioco in cerca delle Blu Chips, in due modi; usando il nostro personaggio selezionato, oppure entrando nel tempio di Nights e usare lui in simbiosi con il nostro personaggio. Usare Nights è fondamentale per il normale svolgimento del gioco, lui vola e volteggia magicamente in aria e tutto risulta divertente, veloce e intuitivo, mentre se si userà uno dei due bambini, il gioco ci appare come un platform dove bisogna saltare, raccogliere vari bonus e scappare dalla sveglia gigante che cerca in tutti i modi di catturarci e di conseguenza mandarci a Night Over. In ogni caso, una volta che viene recuperata una gemma, dobbiamo obbligatoriamente riportarla al tempio di Nights ed effettuare la fusione con lui. Per il recupero di ognuna delle quattro gemme abbiamo a disposizione un tempo limite, che una volta scaduto farà svanire l’effetto della fusione con Nights e saremo costretti a completare la missione senza di lui, e non potremo ripetere la fusione finché non ritorneremo al tempio con la gemma recuperata. Mentre con Elliot o Claris possiamo girovagare per l’intera area di gioco a nostro piacimento, quando usiamo Nights possiamo solamente seguire un percorso prestabilito, diverso per ognuna delle quattro gemme. Il segreto per ottenere grandi prestazioni è quello di non riportare la gemma al tempio subito dopo averla recuperata, ma di continuare a fare giri supplementari e raccogliere altre Chips che, dopo il recupero della gemma, diverranno Gold Chips. In questo modo otterremo punti extra e ci posizioneremo ai primi posti della classifica. Però si deve fare attenzione al tempo rimanente, poiché se non riusciremo a portare la gemma al tempio entro il termine stabilito, perderemo punti in classifica.

Un Magico Ballerino
Durante il percorso Nights può compiere altre operazioni oltre a quella di recuperare la gemma, infatti sono presenti svariati elementi con i quali possiamo interagire. I cerchi arancioni sono gli elementi di maggior rilievo nel gioco; facendo passare Nights al loro interno si udirà un effetto sonoro e automaticamente si dissolveranno, se attraverseremo molti cerchi consecutivamente si udiranno un numero di effetti sonori in ascesa, pari a quello dei cerchi attraversati (questa caratteristica dona al gioco un tocco di magia), inoltre realizzeremo delle combo chiamate Link ed il loro numero esatto ci viene segnalato sullo schermo. Un altro elemento correlato ai cerchi è lo Scrigno Bonus di colore giallo a strisce rosse, abbinato ad un numero. Per riuscire ad aprirlo, dobiamo compiere lo stessa cifra di Link che possiede scritta sopra, e subito dopo si aprirà regalandoci punti extra, ma bisogna essere veloci non appena lo raccogliamo.
Per essere veloci possiamo usare il Drill Attack adibito ad uno qualsiasi dei tre tasti principali, ma va usato con giudizio poiché non è illimitato, ma determinato da una barra verde visibile sullo schermo in basso a sinistra, che tuttavia può essere ricaricata sempre facendo passare Nights all’interno dei già citati cerchi arancioni.
Dovete sapere che Nights è un elegantissimo ballerino e riesce a compiere volteggi straordinari e di una bellezza fatata; per fare ciò possiamo usare uno dei due grilletti laterali, che ci permetteranno di realizzare svariate acrobazie combinando la loro pressione al tasto direzionale.
Ogni stile di danza ha un nome proprio e ne sono disponibili veramente una buona varietà, come Scorpion, Small Loop, Rock’n Roll, ed altri. Sono presenti dei cerchi speciali composti da piccole sfere blu e gialle, dove una volta che Nights vi passa attraverso, la musica cambia e si deve compiere il maggior numero di stili di ballo entro lo scadere del tempo.
Alcuni balletti sono molto utili per raccogliere oggetti senza perdere tempo prezioso, mentre altri servono per evitare abilmente vari mostri o per disfarsi di loro senza riportare alcun danno. Ogni volta che un mostro ci colpisce ci sottrarrà cinque secondi dal tempo rimanente, quindi bisogna fare attenzione a loro.
Una volta che avremo recuperato tutte e quattro le gemme, nel tempio si aprirà, un portale che ci condurrà dal famoso Boss di fine livello.
Ogni Boss deve essere eliminato in un modo diverso e speciale, questa caratteristica alle prime partite mi ha lasciato un po’ disorientato perché non sapevo con esattezza quello che dovevo fare, di conseguenza sono andato a Night Over, ma una schermata con le spiegazioni necessarie in seguito è comparsa sullo schermo, ed io mi sono chiesto:”perché non è apparsa prima dell’arrivo del Boss?!?”.
Dopo aver sconfitto il Boss, ci viene illustrato il grafico con i nostri migliori punteggi in classifica. Se il nostro grado è A, B, o C si sbloccherà il sogno seguente altrimenti si dovrà ripercorrere il sogno appena terminato cercando di migliorare.

Aspetto Tecnico
La grafica di Nights into dreams ha qualcosa di magico, molto nitida, curata e colorata. I personaggi sembrano veramente usciti dal mondo dei sogni, e in particolare Nights a mio avviso è stupendo, molto elengante, perfettamente animato e di un fascino e una tenerezza senza uguali. Io personalmente ritengo Nights la mascotte indiscussa del Sega Saturn, decisamente appropriata. I fondali sono realizzati in maniera inpeccabile, con vari effetti speciali come trasparenze, deformazioni del terreno, effetti luminosi, basta vedere lo stage Soft Museum per rendersi conto di quello che sto dicendo, oppure la neve che cade nello stage Frozen Bell, veramente spettacolare.
Tutte le ambientazioni hanno un qualcosa di speciale, come se sprigionassero un’atmosfera dallo stile natalizio, ed in effetti a confermare quello che sto dicendo ci hanno pensato i programmatori stessi, che in seguito realizzarono anche un’edizione natalizia di Nights che si chiama Christmas Nights.
La parte sonora offre dei temi musicali estremamente belli e coinvolgenti che non mancheranno di distrarvi durante il gioco, musiche tremendamente appropriate che vi faranno sentire veramente all’interno del magico mondo dei sogni. Oltre a ciò Nights into dreams offre un sistema di variazione musicale chiamata A-Life Sistem, che purtroppo occupa più di 100 blocchi di memoria. Questo sistema ci permette, una volta terminato uno stage, di ripercorrerlo con la musica di accompagnamento parzialmente remixata, così da rendere il gioco sempre vario e interessante; questa è una novità assoluta mai sperimentata in altri giochi del genere.
Anche gli effetti sonori sono di ottima fattura e durante il percorso si odono vari Nightopians cantare, il rumore di una cascata non appena ci passiamo vicino o l’allarme di un treno in arrivo alla stazione. Tutto è stato curato in modo da rendere il gioco il più realistico possibile.
La giocabilità è buona ma realizzare le varie acrobazie con Nights risulta alla lunga un po’ doloroso per il nostro pollice sinistro, e per alleviare a questo problema è stato realizzato addirittura un joypad analogico, simile a quello per Dreamcast, con il quale è più comodo giocare. Nights into dreams è uscito anche il versione bundle con joypad analogico incluso, ma attualmente è abbastanza difficile da reperire.
A parte questo piccolo neo, il gioco risulta longevo quanto basta, e una volta terminato non perde il suo fascino e può essere tranquillamente rigiocato.

– Grande azione e fluidità
– Grafica sbalorditiva
– Magici temi musicali

– Servirebbe un joypad analogico

9.2

Nights into dreams è un capolavoro unico, che non deve assolutamente mancare nella collezione di ogni possessore di un Sega Saturn. E’ il portabandiera indiscusso di questa stupenda console, un titolo originale e magico che mantiene inalterato il suo fascino nel tempo.
Un gioco ricco di azione, magia, colore, simpatia, che non può deludere assolutamente nessuno.
Se non lo avete già fatto, dovete provarlo a tutti i costi, un grande titolo che merita l’attenzione di tutti i videogiocatori del Mondo.