Recensione 5 min

ChuChu Rocket!

ChuChu World
In un tempo lontano, su un pianeta lontano c’è una stazione spaziale. Questa è abitata da milioni di ChuChus. I ChuChus non sono dei comuni topi ma dei Topi spaziali. Dovete sapere che i ChuChus detestano profondamente i KapuKapus. Direte voi: “Ma che cosa sono i KapuKapus?” Presto detto… i KapuKapus non sono altro che dei normalissimi (?) Gatti spaziali.
I ChuChus vivevano in pace e serenità finchè un brutto giorno la stazione spaziale non fu invasa da numerosi KapuKapus. A causa di tutto ciò, i numerosi ChuChus presenti sulla stazione spaziale furono costretti ad evaquare la stazione con l’ausilio di missili di salvataggio.
Adesso spetta a noi indicare loro la giusta via per arrivare ai missili di salvataggio evitando i famelici KapuKapus.

Piattaforma:
DC
Genere:
puzzle-game
Data di uscita:
Sviluppatore:
Sonic Team
Distributore:
Sega Europe

Giochiamo al Gatto e al Topo!
ChuChu Rocket! è un simpatico puzzle-game per Dreamcast realizzato dal famoso Sonic Team, con esso potrete giocare sia in single player fino ad arrivare a sfidare un massimo di tre amici.
Molti dei miei amici, i quali hanno provato per la prima volta questo titolo, non sono riusciti a capire bene la meccanica di gioco e se proprio devo essere onesto, anch’io all’inizio non sono riuscito a capire da subito il da farsi, essendo abituato a classici Puyo Puyo, Columns o Tetris.
In ChuChu Rocket! il nostro compito è quello di guidare i topolini spaziali attraverso le loro astronavi, cercando di evitare gli odiati KapuKapus ed i burroni disseminati per le varie aree. Per guidare i ChuChus abbiamo a disposizione i quattro tasti frontali del joypad (A, B, X ed Y), ad ognuno di essi è stata assegnata una differente direzione; su, giù, sinistra e destra.
I vari livelli sono tutti composti da una struttura a griglia; tale conformazione serve a decidere in quale preciso punto posizionare la freccia che guiderà i topolini. Quando i ChuChus od i KapuKapus incontrano un muro, svoltano direttamente a destra, quindi per guidarli bisognerà regolarsi su questi semplici criteri.
Badate bene però, perché anche i malvagi KapuKapus sono esseri dotati di una discreta intelligenza e seguono la medesima segnaletica stradale proprio come i topolini spaziali, quindi se non si presterà la dovuta attenzione finiremo per far salire sul razzo anche i gattastri con conseguenti banchetti a base di “deliziosi” ChuChus.
Oltre ai normali ChuChus sono presenti, in un ristretto numero, anche gli Special ChuChus rossi e gialli. Ogni ChuChu giallo vale ben cinquanta ChuChus normali, mentre quelli rossi non appena riusciranno a salire sul razzo attiveranno una pazza roulette che può dar luogo ad uno speciale evento, come ad esempio Mouse Mania, Cat Mania od altro. Mentre in Mouse Mania lo schermo si affollerà di frenetici ChuChus, in Cat Mania logicamente si vedrà tutt’altro ed in breve lo schermo si riempirà di spietati KapuKapus.

Varie Modalità di Gioco
ChuChu Rocket! offre varie modalità di gioco, ma tutte costituite più o meno dai soliti elementi.
Per cominciare è presente la modalità “4P Battle”, dove se si è da soli o in coppia, gli avversari rimanenti li gestisce il computer. In questa modalità vince chi riesce a far salire sul proprio razzo più ChuChus di tutti entro lo scadere del tempo limite. Per farlo abbiamo la possibilità di posizionare sul campo di gioco non più di tre freccie, cosicché quando si posizionerà la quarta freccia, automaticamente scomparirà la prima e così via. Tutte le freccie che si posizionano sul campo sono di breve durata, quindi una volta dissolte dobbiamo riposizionarle.
Poi abbiamo la modalità “Team Battle”, nella quale ci si affronterà due contro due, dove ognuna delle due squadre possiede un unico razzo bicolore; anche qui vige la stessa regola della versione 4P Battle.
Nella modalità “Stage Challenge” invece, bisogna risolvere i vari puzzle entro trenta secondi. Tra i vari stage ce ne sono alcuni alternativi come quello in cui bisogna riuscire a deviare il gatto, oppure addirittura dove bisogna nutrirlo con tutti i topolini presenti sullo schermo. Questa modalità è per uno o due giocatori.
Per un giocatore soltanto invece è presente la modalità “Puzzle”, dove si può selezionare fra un totale di venticinque stages, quello che più ci piace, senza dover obbligatoriamente cominciare dal primo, poi una volta completati tutti e venticinque se ne sbloccheranno altrettanti un pò più difficili.
In questa modalità dobbiamo risolvere i puzzle tramite l’utilizzo di un ristretto numero di freccie predefinite, visualizzabili nella parte bassa dello schermo. Inoltre se cinquanta stages vi possono sembrare pochi, ne potete costruire altri a vostro piacimento tramite la modalità “Puzzle Edit”. Qua troverete sul lato sinistro dello schermo un semplice menù che vi darà la possibilità di costruire i vari livelli inserendo in essi a vostro piacimento i vari topi spaziali, i gatti spaziali, i burroni, i razzi per poi in fine collaudare il tutto tramite l’opzione Play. Ma ricordatevi sempre di controllare che tutto sia al suo posto, altrimenti il vostro stage non funzionerà a dovere. Una volta comlpetato il lavoro, potete salvare il tutto sulla VMU per poi rigiocare i vostri livelli quando vi pare, magari sbalordendo i vostri amici.
In fine troviamo la modalità “Network”, utile per giocare in quattro tramite supporto online o per scaricare nuovi livelli inediti creati da altri utenti. C’è da dire però che la modalità online presenta alcune pecche riguardanti il sistema di controllo un pò ritardato, che ci penalizza specialmente nei livelli più frenetici.
La longevità è assicurata grazie alle svariate modalità di gioco, inoltre c’è la possibilità di realizzare dei livelli totalmente personali e l’opzione per quattro giocatori, snza dimenticare la modalità online.
Le opzioni sono varie e comprendono il cambio del suono stereo o mono, l’attivazione o meno della vibrazione, il music test e poi vari settaggi dedicati alle modalità per quattro giocatori come il play time o il game speed. Inoltre è possibile ad inizio gioco selezionare la frequenza di refresh tra i cinquanta ed i sessanta hertz. Da notare che il gioco è in versione multilingua, presenti pertanto i testi in giapponese, inglese, tedesco, spagnolo e francese; come al solito il nostro è sempre considerato l’ultima ruota del carro, pertanto vi potete scordare dell’italiano.
La giocabilità si mantiene su buoni livelli, anche se a volte lo schermo si affolla così tanto da non farci capire più cosa sta succedendo, mentre nel Puzzle Mode le cose sono diverse e bisogna usare il cervello con calma per uscirne vittoriosi.
Sicuramente piacerà a chi è appassionato di puzzle-games e a chi ha molti amici con cui giocare.

Aspetto Tecnico
L’aspetto grafico di ChuChu Rocket! è costituito da semplici schemi ma dai colori vivaci ed accattivanti. I livelli sono tutti molto simili tra di loro, almeno dal punto di vista estetico. I vari personaggi sono animati bene e gli schemi di gioco sono abbastanza assortiti, inoltre durante alcuni eventi come il Mouse Mania, non si nota il ben che minimo rallentamento nonostante l’elevato numero di personaggi in movimento, da notare che
L’aspetto sonoro offre delle musichette molto simpatiche e ritmate, che si adattano perfettamente al tipo di gioco, creando una certa atmosfera che sa di novità, così come gli effetti sonori davvero ben realizzati.

– Grafica pulita e colorata
– Tante modalità di gioco
– Sistema di gioco innovativo

– Giocabilità online discutibile

8.0

Devo dire che il Sonic Team ci ha abituato a capolavori di grande successo come Nights e Sonic Adventure 2; nonostante la sua semplicità, anche ChuChu Rocket! va ad aggiungersi loro.
Grazie alla sua realizzazione il gioco può farsi apprezzare da tutti quelli che cercano un puzzle-game semplice, colorato e divertente. Sicuramente ChuChu Rocket! è un titolo che porta una ventata d’aria fresca al genere con un modo nuovo di concepire i puzzle-games.