Speciali 4 min

5 curiosità dall’interfaccia di PlayStation 5

Vediamo da vicino alcune delle funzionalità nascoste nella nuova interfaccia di PlayStation 5, dal tempo di gioco all'accessibilità

La nuova interfaccia di PlayStation 5, ve lo abbiamo spiegato nella nostra ricca video recensione della console next-gen di Sony, è la naturale evoluzione della dashboard che avevamo imparato a conoscere su PlayStation 4. Diversi aspetti della vecchia home erano, lo sappiamo un po’ tutti, ampiamente migliorabili: alcune impostazioni erano macchinose da raggiungere e, soprattutto, l’accesso a PlayStation Store rischiava di diventare frustrante per i caricamenti non sempre fulminei del negozio digitale.

Sony ha appuntato queste mancanze e ha fatto in modo che la UI della sua PS5 fosse contemporaneamente capace di non far sentire spiazzati e giocatori e di offrire dei miglioramenti alla loro quality of life. L’intento è riuscito, come vi abbiamo spiegato, e ci sono 5 dettagli che vogliamo mettervi in evidenza, nell’attesa del debutto della console in Europa il 19 novembre prossimo.

 

1. PlayStation Store integrato nell’interfaccia di PlayStation 5

Scordatevi il passato, ossia i momenti in cui eravate costretti a cliccare sull’icona di PlayStation Store e attendere il vostro destino: come aveva promesso qualche settimana fa, Sony ha integrato PlayStation Store all’interno dell’interfaccia di PS5. Questo significa che non aprirà una schermata a sé, ma che vi basterà spostarvi con il d-pad per raggiungere i suoi giochi e sfogliare, sezione per sezione, quello che il negozio digitale ha da offrire.

Si va da sezioni dedicate agli sconti a quelle sulle ultime uscite, passando per gli abbonamenti: tutto è chiaro e schematico, affine anche alla nuova versione desktop di PlayStation Store, con alcune evidenti migliorie. Una è la pagina dedicata a PlayStation Plus: accessibile anche direttamente dalla dashboard, quest’ultima vi permette di vedere facilmente quali sono i giochi del mese e mette in vetrina la PlayStation Plus Collection – la collezione di giochi inclusi nel vostro abbonamento.

Menzione anche per le possibilità di ricerca: potete cercare i vostri giochi sia dall’apposito menù integrato nella schermata PlayStation Store, sia servendovi della lente d’ingrandimento sempre in alto a destra della dashboard. In sintesi, potrete cercare un gioco da acquistare anche senza passare mai per l’icona dello Store nella vostra dashboard.

PlayStation Store e la PlayStation Plus Collection

2. Il tempo di gioco

Una funzionalità dell’interfaccia di PlayStation 5 che siamo sicuri adorerete è la misurazione del tempo di gioco. Come ad esempio accade su Switch, infatti, potrete vedere quante ore avete trascorso su un determinato titolo – e il bello è che la cosa è retrocompatibile anche con i titoli PS4 associati al vostro ID PlayStation Network.

Se, però, sulla console di casa Nintendo è necessario che passino alcuni giorni prima di poter vedere il dato, PS5 lo mostra subito (e vi farà mettere in discussione le priorità della vostra vita, come quando vi domanderete come sia possibile aver passato 37 ore nel solo Metal Gear Solid V: Ground Zeroes).

Accanto al tempo di gioco cumulativo il vostro diario di gioco, accessibile dal vostro profilo, vi mostra anche quando è stata l’ultima volta che avete eseguito un’applicazione.

Il diario dei tempi di gioco

3. Non c’è Quick Resume, ma… Switcher e Attività

Molti giocatori si sono domandati se PlayStation 5 includa una funzionalità di Quick Resume come Xbox Series X – e la risposta è no. Tuttavia, ci sono altri modi pensati da Sony per l’accesso rapido ai vostri contenuti.

Il primo è lo Switcher: premendo il tasto PlayStation avrete infatti davanti un menù inferiore, dove compare un’icona con dei rettangoli che si susseguono. Quest’ultima, in realtà, mostra il gioco attualmente in esecuzione e i due giochi più recenti che avete lanciato. In questo modo, ad esempio, potreste decidere di lanciare Astro’s Playroom mentre state ancora giocando Spider-Man: Miles Morales, senza mai passare per la home. Attenzione, però: il primo gioco viene chiuso quando ne lanciate un secondo, non rimarrà in esecuzione in background.

Un’altra funzionalità di accesso rapido ai giochi è quella rappresentata dalle Schede Attività: accedendo a queste voci dalla dashboard del gioco, premendo Giù quando siete sulla sua icona, potete vedere le diverse schede. Una potrebbe, ad esempio, segnalarvi la raccolta di collezionabili in un determinato livello: premendo Quadrato per scegliere “Riprendi”, il gioco verrebbe lanciato caricando direttamente il salvataggio di quell’attività, saltando i titoli di testa e la schermata iniziale e consentendovi in pochi secondi di mettervi all’opera.

Abbiamo testato la feature anche su Devil May Cry 5: Special Edition, che non è un gioco first-party: in questo caso i titoli di testa vengono mostrati, ma si salta il menù iniziale e la fase di caricamento del salvataggio a mano, trovandosi poi direttamente nella partita.

Lo switcher di PS5

4. Video-guide per tutti

Sì, la feature delle video-guide che era stata anticipata da Sony è davvero presente, a patto che i giochi la supportino: accedendo alle Schede Attività, infatti, potreste vedere l’icona di una lampadina accompagnata dal simbolo PlayStation Plus, che vi indica la presenza di una video-guida per quell’obiettivo.

Premendoci sopra potrete vedere il video, privo di spoiler e sistemato direttamente dagli sviluppatori, che in una manciata di secondi e senza troppe perdite di tempo vi mostrerebbe cosa fare per raggiungere l’obiettivo che vi ha messo in difficoltà. Un aiuto concreto per chi vuole una mano per completare tutto, senza incappare nella frustrazione e soprattutto senza finire su video su YouTube di altri giocatori, che potrebbero esporre a qualche spoiler.

Tra le schede attività vengono segnalate anche le video-guide

5. I riconoscimenti sul vostro profilo

Tra le novità che troverete sul vostro profilo è presente anche la schermata dei Riconoscimenti: questi ultimi rappresentano, in pratica, la vostra reputazione nel multiplayer online e possono essere assegnati dagli altri giocatori. Sono possibili solo assegnazioni positive, quindi nessuno potrà lasciare commenti negativi agli altri per ripicca, magari dopo aver perso.

Potrete ricevere (o assegnare) badge di encomio per la lealtà, altri per la socialità e così via: questi verrebbero poi esposti sul vostro profilo PlayStation Network, in modo tale che possiate farne bella mostra di fronte agli altri giocatori – da subito informati del vostro fair-play. Un sistema immediato e interessante per favorire le interazioni positive nei multiplayer online.

Preparatevi a farvi un'ottima reputazione online!

Bonus: tante opzioni per l’accessibilità

Ci concediamo un piccolo bonus per parlarvi delle tante opzioni per l’accessibilità incluse nell’interfaccia di PlayStation 5: Sony, infatti, non vuole lasciare indietro nessuno e permette di adattare quanto offerto da PS5 alle proprie necessità. Ecco che, ad esempio, potete rimappare i pulsanti di DualSense, invertire gli stick analogici, modificare i tempi prolungati di pressione dei tasti, cambiare la sensibilità della vibrazione.

E, ancora, potete attivare la lettura vocale dei testi su schermo, che vi guiderà di menù in menù, potrete avere una funzionalità simile che vi leggerà i messaggi degli amici in chat, oppure regolare i colori per adeguarli alla vostra vista, o rendere più marcato il contrasto tra testi e sfondo.

PS5 ha tante opzioni per l'accessibilità

Le opzioni, insomma, sono tante e strizzano l’occhio alle necessità tra le più varie: siamo tutti videogiocatori e non devono esserci barriere nel gaming, neanche nel sistema operativo delle console.

Se volete tenervi pronti a possibili nuove scorte di PlayStation 5 vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina della console su Amazon.