2020: l’anno più grande per i videogiochi – Speciale

Il nuovo anno si preannuncia come uno dei migliori per il mondo videoludico, grazie all'uscita di tanti titoli attesi da tempo e della nuova generazione di console

SPECIALE
A cura di Silvio Mazzitelli - 8 Gennaio 2020 - 11:24

Arrivati alla fine di questo decennio, guardandoci indietro possiamo vedere come gli ultimi anni siano stati meravigliosi, per noi videogiocatori. La quantità di titoli incredibili è stata altissima e alcuni di questi sono ormai storia. Il 2015 è stato l’anno di The Witcher 3 e Bloodborne, il 2016 ha visto l’arrivo di Dark Souls 3 e Uncharted 4, nel 2017 ha debuttato Nintendo Switch con il suo capolavoro The Legend of Zelda: Breath of the Wild, senza contare Super Mario Odyssey. Il 2018 è stato l’anno di God of War e dell’incredibile Red Dead Redemption 2 e, infine, il 2019 ha portato una gran quantità di titoli importanti, tra cui Sekiro: Shadows Die Twice, Death Stranding, Resident Evil 2 e molto altro.

Questi ovviamente sono pochissimi esempi della quantità incredibile di grandi titoli usciti negli ultimi anni – e non basterebbero altre mille parole per descriverli tutti. È chiaro, comunque, come i tempi videoludici recenti siano stati un periodo d’oro per il mondo del gaming: nonostante queste grandi annate, però, il 2020 sulla carta è un anno ancor più promettente per i videogiochi, e non esageriamo nel dire che potrebbe rivelarsi ancora migliore dei precedenti.

cyberpunk 2077

Le premesse ci sono: nell’anno appena iniziato arriveranno alcuni dei titoli più attesi degli ultimi tempi, come Cyberpunk 2077, Final Fantasy VII Remake, The Last of Us – Part II e moltissimi altri. Il tutto, senza contare che il 2020 sarà anche l’anno dell’arrivo della nuova generazione di console. Certo, è ancora presto per sentenziare che sarà sicuramente il migliore, ma è innegabile che il potenziale c’è e sono tanti gli indizi che ce lo fanno credere.

Un trimestre incredibile

Attualmente non tutte le uscite del 2020 sono state ben definite, ma abbiamo una visione abbastanza chiara di quello che avverrà nella prima metà dell’anno – e basta una rapida occhiata per capire la portata incredibile di titoli in arrivo. Se gennaio e febbraio rispetto agli scorsi anni appaiono un po’ fiacchi per quanto riguarda le uscite previste di un certo spessore, le cose cambieranno completamente da marzo.

Il trimestre da marzo a maggio 2020 racchiude una quantità spaventosa di titoli attesissimi. Nel solo marzo vedremo l’arrivo di Final Fantasy VII: Remake, Doom Eternal, Nioh 2, Ori and the Will of the Wisp, Animal Crossing: New Horizons, Half Life: Alyx per VR e Persona 5: Royale (la nuova versione del famoso JRPG comprendente per la prima volta anche la traduzione italiana). Riguardo ad aprile, al momento sono confermati Resident Evil 3: Remake, comprendente anche il multiplayer prima conosciuto come Project Resistance, e l’attesissimo Cyberpunk 2077 di CD Projekt Red. Infine sappiamo che a maggio attualmente sono previsti l’ambizioso Marvel’s Avengers di Square Enix e l’esclusiva PS4 The Last of Us: Part II, rimandata pochi mesi fa dopo un arrivo previsto inizialmente per febbraio 2020.

In soli tre mesi si concentreranno tantissimi titoli colossali del mondo videoludico, per la gioia dei videogiocatori e un po’ meno per quella del loro portafogli. Questa ricchezza di titoli di alto livello sta anche a segnare un po’ l’inizio della fine di un’epoca, il tramonto della corrente generazione, che prima di passare il testimone esala il suo proverbiale canto del cigno. Il 2020 potrebbe infatti vedere l’arrivo delle ultime grandi esclusive per PS4 e Xbox One; com’è probabile, dal 2021 gli sforzi di Sony e Microsoft si concentreranno sulle nuove console, il che significa che dedicheranno al massimo qualche titolo cross-gen a quelle attuali.

La storia ci insegna che la generazione di oggi verrà comunque supportata ancora per un bel po’ di tempo, ma probabilmente senza più titoli di punta in arrivo. Se davvero questi sono gli ultimi grandi appuntamenti previsti per le console attuali, non c’è comunque di che lamentarsi – e abbiamo solo parlato della prima metà dell’anno.

resident evil 3

Le incognite più grandi

Se i titoli ricordati sono quelli che hanno una data d’uscita definitiva, sono ancora molti i dubbi per altri giochi. Alcuni sicuramente arriveranno entro il 2020, altri invece potrebbero non farcela. Tra i giochi in arrivo quest’anno siamo sicuri che vedremo Ghost of Tsushima, altra esclusiva di punta per PS4 prevista per l’estate, e l’ambizioso Dying Light 2, ancora senza una data precisa, ma con una qualità mostrata sinora che non ha nulla da invidiare agli altri pesi massimi; senza contare altri grandi titoli non ancora  confermati ma che potrebbero fare capolino nell’ultimo trimestre 2020.

Pensiamo, ad esempio, a Baldur’s Gate III, sviluppato dai Larian Studios, all’attesissimo Elden Ring, il ritorno al fantasy dei From Software tanto aspettato dai fan, a Bayonetta 3 dei Platinum Games per Switch (gioco di cui non si hanno notizie concrete da oltre due anni), al misterioso Assassin’s Creed ambientato, secondo alcune voci, in epoca vichinga, e al nostalgico ritorno di Vampire: The Masquerade – Bloodlines 2.

2020: l’anno più grande per i videogiochi – Speciale

I molti titoli senza ancora una data di lancio hanno un peso tale che potrebbero rendere la qualità della seconda metà dell’anno pari a quella della prima, se non addirittura superiore. Ciò che però non possiamo prevedere e che potrebbe fare la differenza è l’ignoto, ossia i giochi non ancora annunciati e che arriveranno entro fine 2020 – e che potrebbero essere perle che nessuno allo stato attuale si potrebbe aspettare. Un esempio ce lo ha offerto nel corso dell’anno scorso Disco Elysium, l’indie arrivato a sorpresa a ottobre 2019 e che ha conquistato il mondo grazie alla sua elevata qualità (affermandosi come il più premiato ai The Game Awards 2019). Insomma, chissà che anche il 2020 non trovi un suo Disco Elysiumi…

L’alba della nuova generazione

Il periodo che segnerà la fine del 2020 sancirà anche l’inizio della nuova generazione di console, con l’arrivo ormai confermato di PlayStation 5 e Xbox Series X per il prossimo periodo natalizio. Attualmente sono stati confermati solo tre titoli per la next gen: Halo Infinite e Hellblade 2 per Xbox Series X e Godfall per PS5. Tutti giochi molto interessanti sulla carta, ma che sappiamo essere solo la punta dell’iceberg di quel che ci aspetterà una volta che le nuove console verranno rivelate completamente.

2020: l’anno più grande per i videogiochi – Speciale

Sono molte le voci riguardo ai titoli di lancio: si parla dell’arrivo del rifacimento di Demon’s Souls a opera di Bluepoint, Horizon Zero Dawn 2 di Guerrilla e un nuovo Gran Turismo per quanto riguarda PS5, mentre per Microsoft siamo sicuri che le tante acquisizioni di software house fatte negli ultimi anni daranno i loro frutti proprio con il lancio della nuova console. Tra le varie possibilità, i rumor più importanti riguardano l’arrivo di un nuovo grande RPG di Obsidian. Basterà dunque che la line-up di lancio delle nuove console sia supportata da alcune esclusive di peso come quelle suggerite dalle indiscrezioni per rendere il 2020 un anno ancora più incredibile.

Il 2020 si preannuncia già come uno degli anni più importanti per il mondo videoludico. Basterebbero i titoli che hanno già una data d’uscita per rendere i prossimi dodici mesi indimenticabili, ma le incognite non ancora certe, e soprattutto l’arrivo della next gen con una line-up di lancio probabilmente molto imponente, potrebbero rendere l’inizio del nuovo decennio unico per questo medium.

Gli amanti dei videogiochi non possono che gioire, date queste premesse, mentre a gioire meno saranno i portafogli degli appassionati: con tutto quello che deve uscire, tra cui ben due nuove console, sarà bene iniziare a risparmiare sin da ora!




TAG: PS5, xbox series x