10 domande e 10 risposte su Legends of Runeterra – Speciale

Dieci domande e dieci risposte su Legends of Runeterra

Speciale
A cura di Valentino Cinefra - 30 Gennaio 2020 - 10:45

Dopo avervi illustrato le nostre prime impressioni su Legends of Runeterra, abbiamo deciso di costruire un breve prontuario di informazioni pronte all’uso sul nuovo card game ispirato a League of Legends.

Consideratela una sorta di lettura complementare al nostro articolo precedente, qualcosa da tenere sempre a portata di mano nel caso abbiate bisogno di una informazione particolare sul gioco.

Bando alle ciance, quindi, ecco dieci domande e altrettante risposte sul nuovo titolo di Riot Games.

legends of runeterra_screen1

Legends of Runeterra è completo?

Formalmente no, è una beta aperta. Tuttavia sono già presenti tutte le feature finali: acquisti, possibilità di costruire mazzi, integrazione con la lista amici dell’account Riot, e così via. Non c’è ancora una data di uscita finale, ma di fatto potete già investire tempo su Legends of Runeterra in tranquillità.

Uscirà su mobile?

Sì. Doveva uscire già durante l’open beta, ma il team sta ancora lavorando alla versione mobile, nonostante sia stato curiosamente sviluppato con quella piattaforma in mente. Potete effettuare la pre-registrazione su App Store e Play Store.

È un “pay to win”?

No, ma ci sono comunque transazioni interne e due valute: premium e virtuale. Solo i contenuti cosmetici sono esclusivamente a pagamento, mentre ogni altro elemento del gioco è acquistabile in entrambi i modi.

È vero che non ci sono le bustine?

Sì. In Legends of Runeterra si fanno le sbustate settimanali con i forzieri, così tutto il pool di carte cresce in contemporanea per tutti i giocatori. Tuttavia, più il livello ottenuto durante la settimana è alto e più forzieri (e di migliore qualità) si vincono.

Ogni settimana c’è un premio?

Tra le varie progressioni di Legends of Runeterra c’è quella del forziere settimanale. Ogni martedì, poi, si sbloccano delle ricompense in base al livello ottenuto. Ogni forziere può contenere jolly ma anche valuta di gioco, e nel caso otteniate il livello massimo sbloccherete queste ricompense: 66 comuni, 22 rare, 4 epiche, 2 Campioni e 3.400 Frammenti.

Come funzionano i turni di gioco?

Si gioca a turni, dove un giocatore attacca e l’altro difende. Nel mezzo si innestano contromosse e strategie di ogni tipo, ma i turni sono condivisi, in un certo senso, perché a ogni mossa del giocatore di turno ne può corrispondere una dell’avversario.

I Campioni salgono di livello, che significa?

Le carte unità dei Campioni possono livellare (una sola volta) al raggiungimento di una particolare condizione scritta nella carta. Una volta fatto il level up, ogni copia della carta presente nel mazzo si trasforma e, quando la pescherete, sarà già nella sua nuova condizione.

Come si costruisce un mazzo?

I mazzi sono composti da 40 carte che possono essere in triplice copia la massimo. Per comporre la lista si possono usare fino a due regni (i colori) per scegliere le carte da inserire, tra quelli presenti al momento: Isole Ombra, Ionia, Piltover e Zaun, Demacia, Noxus, Freljord.

Ci saranno espansioni in futuro?

Sì, e Riot Games ha dichiarato che ad ogni nuovo set di carte si aggiungerà anche un nuovo regno tra quelli della lore di League of Legends.

Le illustrazioni sono riciclate da League of Legends?

No. I creativi di Riot Games hanno creato un intero comparto artistico inedito. In Legends of Runeterra non troverete nessun artwork già utilizzato in precedenza. Le carte, inoltre, possono essere visualizzate anche per intero premendo con il tasto destro del mouse sul disegno, e spesso in ogni splash art ci sono easter egg e dettagli che nella versione ristretta della carta non si notano.

Per fugare alcuni dubbi su Legends of Runeterra, ecco una breve guida fatta di domande e risposte sul nuovo card game di Riot Games ispirato al mondo di League of Legends. Continueremo a seguire il gioco nei prossimi tempi, proponendovi anche altre guide ed approfondimenti dedicati, perciò rimanete nei paraggi!




TAG: legends of runeterra, Riot Games