News 2 min

Un’esclusiva PS3 è stata “riportata in vita” dopo quasi 10 anni

Un gruppo di fan che mira alla preservazione dei videogiochi ha riportato online i server di MotorStorm dopo quasi 10 anni.

I possessori di una console PS3 probabilmente ricorderanno molto bene MotorStorm, un’ambiziosa serie racing arcade sviluppata da Evolution Studios, software house ormai chiusa dopo aver lavorato a Driveclub.

MotorStorm puntava fortemente sulla componente multiplayer online, ma dopo la chiusura dei server, avvenuta nel lontano 2012, i giocatori hanno dovuto accontentarsi di giocare in solitaria, dato che non era presente alcuna componente multigiocatore in locale.

La generazione di PS3 ha visto nascere tantissime esclusive molto importanti: c’è chi ha deciso di celebrare tutti i big della console in un colpo solo.

L’interfaccia delle console Sony è cambiata molto nel corso degli anni, motivo per cui è interessante riguardare con un pizzico di nostalgia com’era quella di PS3 nel 2008.

Un gruppo di fan ha deciso di non arrendersi all’idea di non poter più giocare a MotorStorm in multiplayer, decidendo così, dopo quasi 10 anni dalla chiusura dei server, di riportarlo in vita in via non ufficiale.

Come riportato da VGC, il gruppo PlayStation Online Network Emulated, o in breve PSONE, è riuscito nell’impresa di emulare i server di Sony, garantendo a chiunque fosse interessato la possibilità di connettersi e tornare a giocare.

Per poter accedere sarà necessario avere a disposizione PlayStation 3 e una copia di MotorStorm: fatto questo, bisognerà cambiare il DNS primario della console a 185.194.142.4, mentre per quello secondario si dovrà impostare 8.8.8.8 oppure 1.1.1.1.

Una volta eseguita questa operazione, PlayStation 3 non cercherà più di connettersi ai server ufficiali, ormai chiusi da tantissimo tempo, ma si collegherà automaticamente a quelli privati del gruppo.

PSONE ha già riportato in vita i server di tanti altri titoli su PS3, come Killzone 2, Warhawk e Twisted Metal Black e sta lavorando anche a restaurare quelli di altri amati titoli, come Resistance, Wipeout HD e Ratchet & Clank Up Your Arsenal.

Se siete curiosi di scoprirne di più sul funzionamento, potete dirigervi al sito ufficiale del gruppo, che ribadisce di non essere affiliato in alcun modo a Sony e di non accettare alcuna donazione o pagamento per il loro lavoro, dato che è un progetto per la preservazione dei videogiochi.

Nel caso siate interessati ad acquistarlo in versione digitale, abbiamo però una brutta notizia riguardante il PlayStation Store.

Se volete recuperare un’apprezzata esclusiva PS5, su Amazon potete acquistare Ratchet & Clank Rift Apart a un prezzo speciale.