News 1 min

Un gioco di culto torna su Steam dopo essere stato rimosso

Tutto è bene ciò che finisce bene per Alice Madness Returns.

Alice Madness Returns è tornato su Steam dopo che il classico action adventure era stato (ancora una volta) rimosso dallo store online, senza alcun preavviso.

Il gioco (che potete recuperare anche su Amazon in versione per console PlayStation) era infatti sparito lasciando molti giocatori abbastanza perplessi.

Non è la prima volta che Alice Madness Returns è stato rimosso da Steam: già nel 2016 il gioco era stato fatto sparire dal negozio a causa di alcuni problemi di verifica con l’editore EA.

Quest’anno, la singolare rivisitazione della storia di Alice nel Paese delle Meraviglie è stata riportata su Steam, per poi essere nuovamente rimossa poco tempo dopo, causando la preoccupazione dei fan del gioco e la confusione del creatore del gioco, American McGee.

Come riportato anche da GameRant, il gioco è stato rimosso da Steam per errore, visto che McGee è intervenuto su Twitter per assicurare i fan di aver già contattato il supporto di Valve.

La spiegazione di questa rimozione è semplice: la volontà di rimuovere Akaneiro dalla piattaforma digitale ha purtroppo fatto sì che fossero rimossi per errore tutti gli altri videogiochi sviluppati da Spicy Horse Games, tra cui Alice Madness Returns.

McGee ha poi informato i giocatori circa il ritorno del gioco attraverso un tweet in cui non nasconde il suo entusiasmo.

McGee ha scherzato circa il fatto che il problema sia stato causato da qualcuno che ha premuto il pulsante sbagliato.

Nonostante Alice Madness Returns sia quindi tornato su Steam dopo essere sparito ancora una volta dalla piattaforma, il suo predecessore – vale a dire American McGee’s Alice – non è ancora disponibile su Steam.

Restando in tema, gli utenti Steam possono accedere da questo momento a un nuovo gioco gratis a tempo, grazie a una partnership inaugurata con Square Enix, ma per un periodo di tempo limitato (quindi affrettatevi).