Recensione 4 min

Timelie | Recensione – Stealth, gattini e citazioni alle VR Mission di Solid Snake

Timelie, un puzzle game indie della software house thailandese Urnique Studio, arriva anche su Nintendo Switch dopo il debutto su Steam

Ci sono due filoni ricorrenti all’interno dei videogiochi: la manipolazione del tempo, un potere da sempre ambito e fulcro di molti racconti di fantascienza, e i gattini. Avete capito bene, a chi non piacciono i gattini?

Timelie

Piattaforma:
PC, SWITCH
Genere:
puzzle-game, stealth-game
Data di uscita:
15 Dicembre 2021
Sviluppatore:
Urnique Studio
Distributore:

Timelie è un titolo che racchiude, tra le tante cose, questi due aspetti fondamentali e che rendono il titolo un vero e proprio gioiellino nascosto all’interno del sottobosco indie. É un videogioco unico e capace di offrire un buon puzzle game con spiccate dinamiche stealth che tanto ricordano le vecchie VR Mission di Metal Gear Solid (da un po’ di tempo anche su PC).

Timelie è un indie game della software house thailandese Urnique Studio e ha all’attivo solo questo titolo, per il momento. Timelie fa il suo debutto in piattaforma Steam nel maggio 2020, durante la pandemia da COVID-19 ed è arrivato, quasi a sorpresa, su Nintendo Switch a dicembre di quest’anno – ed è proprio sulla versione dedicata alla console ibrida di Nintendo si basa questa recensione.

Il comparto artistico è quello che prima di tutto salta agli occhi per poi assaporare, man mano che si va avanti nel tutorial, un level design ricercato e particolare. Come accennato prima, la manipolazione del tempo e la pianificazione sono il focus centrale di Timelie, che ci offre su un piatto d’argento totale libertà d’azione in spazi angusti, soffocanti e cyberpunk. Ma andiamo con ordine nella nostra recensione, partendo alla scoperta dell’opera prima di Urnique Studio.

 

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco

La trama di Timelie non ha molto da offrire e sicuramente l’intento degli sviluppatori è quello di lasciar parlare le nostre azioni. La giovane protagonista, una ragazzina dai capelli biondi e una tunica chiara, si risveglia in quello che può sembrare un mondo parallelo fatto da corridoi stretti e stanze, le cui porte si aprono tramite diversi interruttori. A fare da sfondo a questo scenario con vaghi richiami al cyberpunk e al mondo della realtà virtuale ci sono dei simboli, ovvero le pedine degli scacchi, che vanno ad identificare le nostre mosse.

Infatti è proprio dal gioco degli scacchi che Timelie prende vagamente ispirazione per la gestione delle proprie mosse e del tempo che abbiamo a disposizione. Tuttavia, la giovane protagonista non è sola: viene inseguita da robot sentinella, pronte a far fuori qualsiasi intruso presente all’interno delle stanze.

Per non farci prendere da questi temibili robot, dobbiamo servirci di un potere unico: quello di fermare il tempo. Possiamo premere “forward” o “rewind” a nostro piacimento, come se la nostra sessione di gioco fosse una VHS degli anni Novanta.

Ma la compagnia non è finita: in uno dei primi livelli la nostra eroina incontrerà un piccolo gattino che la aiuterà a superare le fasi stealth miagolando alle temibili guardie robotiche o sgattaiolando nei vari cunicoli d’areazione (il buon vecchio Snake insegna!).

I vari livelli diventano man mano più complessi, alzando l’asticella della sfida all’interno del gioco, fino a quando il videogiocatore non dovrà controllare contemporaneamente entrambi i protagonisti principali in modo da farli cooperare insieme: una scelta di gameplay unica e intelligente e che rende il level design ancora più stratificato.

Timelie permette di manipolare il tempo e trarre la situazione a tuo vantaggio

Erase and rewind!

Grazie alla scelta, da parte degli sviluppatori, di manipolare il tempo, Timelie permette una struttura trail-and-error che non va a snaturare l’esperienza di gioco bensì l’amplifica dando al videogiocatore un senso di sfida e successivo appagamento quando si riesce a superare una missione molto ostica.

Il gioco si sviluppa in cinque capitoli e il primo funge da vero e proprio allenamento per le fasi più impegnative. Nei primi livelli avremo solo la ragazza dalla nostra parte; successivamente, arriverà anche il piccolo felino rosso a darci una valida… zampa!

Nei vari livelli ci saranno dei cubi (bianco e viola) grazie ai quali possiamo ripristinare dei percorsi o creare dei ponti che ci permettono di passare da una parte all’altra, eludendo la sorveglianza.

Tornare indietro è molto semplice tramite il tasto dorsale su Nintendo Switch; in basso c’è una sorta media player (sì, come se fosse un video su YouTube) da dove possiamo riavvolgere il tempo e vedere le animazioni al contrario. Così facendo, possiamo studiare le mosse dei nemici e programmare il nostro percorso, semplicemente pigiando un tasto.

In basso ci sarà una sorta di "media player" con cui possiamo rivedere le sequenze in rewind

Sospesi nel tempo

Le ambientazioni di Timelie assomigliano a quelle di un sogno, una realtà onirica dove tutto non è ben definito. Sigmund Freud, padre della psicoanalisi, dal suo studio sull’interpretazione dei sogni asseriva che in fase onirica il tempo non scorre velocemente allo stesso modo: ciò che avviene in una frazione di secondo può sembrarci in realtà lunghissimo, al nostro risveglio.

Timelie sembra proprio suggerire questo, e i nostri tentativi di prove ed errori sembrano durare molto rispetto all’effettiva riuscita dell’operazione. Per questo, gli sviluppatori hanno creato un ambiente ad hoc in cui troviamo simbolismi, corridoi e luci a neon accattivanti. Il level design è curato in maniera sopraffina ed è la cosa che stupisce di più, seppur le ambientazioni a volte sembrino essere tutte uguali, con asset spesso riciclati.

Il comparto grafico risulta pulito e senza fronzoli, su Nintendo Switch Lite il gioco gira benissimo, senza bug o cali di frame rate di alcun tipo. Le luci e i colori sono, come detto prima, accattivanti ed armoniosi, ognuno con il suo significato specifico.

Questo gatto rosso sarà nostro fedele alleato nelle fasi stealth più impegnative grazie al suo miagolio che attira l'attenzione del robot

Anche il comparto sonoro è ottimo, che si limita ai rumori e musica: a parte il miagolio del nostro amico felino, la ragazza rientra nell’etichetta dei silent protagonist. La musica in sottofondo è piacevole e aiuta nell’immersione in quel piccolo, strano mondo creato dai ragazzi di Urnique.

Il puzzle game a fasi stealth non spicca per longevità: all’attivo ci sono circa sei ore di gioco per completare la campagna principale fatta da cinque macro-aree e i relativi livelli. Ovviamente, tale durata si può estendere alle otto ore se si decide di finire tutto il gioco al 100% recuperando vari collezionabili e obiettivi in-game (visibili dal menù di gioco).

Ci sono in tutto cinque capitoli all'interno del gioco per una media di 6-8 ore di campagna principale

Timelie è un puzzle game a fasi stealth davvero ben fatto e comodo per la vostra piccola di casa Nintendo; vista la sua longevità, il gioco si presta benissimo sia a qualche giocata “mordi e fuggi” che per un tempo più prolungato. Il level design è davvero un piacere per gli occhi, così come le meccaniche di gameplay innovative e un’ambientazione senza fronzoli ma d’effetto.

Il gattino senza nome è ormai mascotte imprescindibile che, nel suo piccolo, aiuta la protagonista – che rimane un avatar senza nome e senza scopo. Avremmo gradito una trama da contorno più profonda e trainante. Per il resto, bene così: Timelie è stato il frutto di una piccola software house thailandese che ha iniziato a sviluppare videogiochi grazie ad un progetto universitario, e quanto messo insieme in questo primo progetto è già sorprendentemente positivo.

Versione recensita: Nintendo Switch

Timelie è perfetto da giocare su Nintendo Switch, grazie alla natura ibrida della console. Su Amazon potete trovare la console a prezzo ridotto!

7,5

Timelie

Piattaforme: pc, switch
Timelie si presenta come un buon puzzle game con fasi stealth di ottima fattura, il tutto condito da scenari accattivanti e onirici. L'impostazione trial-and-error mantiene viva la vostra attenzione, oltre alla continua sfida che vi propone il gioco, sia dal punto di vista della difficoltà, sempre crescente, sia per un level design ben curato. Una piccola nota di demerito va alla trama, non troppo approfondita e che fa solo da contorno per un puzzle game comunque da non perdere. Dategli una chance soprattutto su Nintendo Switch!

Pro

  • Level design curato e innovativo
  • Un buon stealth game che fa il verso alle VR Mission di Metal Gear!
  • ... Gattini!

Contro

  • Trama praticamente assente
  • Qualche asset grafico riciclato
  • Non tutti amano la modalità trial and error
7,5