News 2 min

State of Decay 2, polemiche per un tratto anti-nazista: arrivano le scuse

Una trait anti-nazista di State of Decay 2 è finita sotto accusa a causa di una delle abilità negative associate ad essa.

Il caso di State of Decay 2 ci insegna che anche le migliori intenzioni possano essere male interpretate ed essere oggetto di critiche politiche, soprattutto se legate ad un tema delicato come il nazismo.

Non è la prima volta in questi ultimi giorni che un gioco finisce nell’occhio del ciclone per presunti messaggi antisemiti: anche Destiny 2 qualche giorno fa era stato costretto a fare marcia indietro e scusarsi per uno slogan.

In questa occasione ad essere invece finita sotto accusa è stata l’abilità «Punched Nazis» del gioco, che tradotto significa letteralmente aver preso a pugni i nazisti.

Si tratta di una caratteristica in grado di aumentare i danni del proprio avatar, ma che allo stesso tempo include un tratto che li rende più irritabili di fronte agli altri personaggi del gioco.

Una caratteristica di un tratto anti-nazista ha causato problemi a State of Decay 2.

Una caratteristica segnata negativamente che non è proprio andata giù a James Seow, lo sviluppatore di Steam Marines 2, che ha chiesto immediatamente spiegazioni al team di State of Decay 2.

Come riportato da PC Gamer, Seow sarebbe stato successivamente bloccato dal loro account Twitter dopo aver chiesto, utilizzando termini coloriti, perchè fossero presenti contenuti a favore del nazismo.

Il team ha anche voluto spiegare che la trait in questione non è mai stata concepita con l’intento di essere negativa, ma che si è trattata di una situazione venutasi a generare con l’introduzione del sistema di moralità.

In ogni caso l’abilità sarà corretta con una patch, togliendo semplicemente la caratteristica che rende irritabili i giocatori ed avere unicamente bonus, senza penalità.

https://twitter.com/StateOfDecay/status/1364870223195631616

Raggiunto dalla redazione di PC Gamer per fornire un ulteriore commento sulla risoluzione della vicenda, Seow non si è comunque detto soddisfatto, ritenendo che la risposta sia arrivata troppo tardi e solo dopo aver ricevuto pressioni sul social media.

Si tratta purtroppo dell’ennesima conferma che, anche sviluppando videogiochi, è necessario fare molta attenzione all’utilizzo delle parole utilizzate, al fine di evitare fraintendimenti evitabilissimi e spiacevoli da gestire come questo.

Vi ricordiamo che State of Decay 2: Juggernaut Edition è uno dei tanti giochi inclusi nell’abbonamento a Xbox Game Pass.

Un catalogo che offre una incredibile gamma di videogiochi disponibili per il download, a cui si aggiungerà presto anche l’ultimo videogioco di Star Wars.

Se volete acquistare il vostro abbonamento a Xbox Game Pass Ultimate per giocare a State of Decay 2 vi raccomandiamo di approfittare del prezzo su Instant Gaming.