News 2 min

Square Enix annuncia il ritorno di una grande IP (e non solo)

Vi manca la serie di Just Cause?

Square Enix ha pubblicato la trascrizione dell’ultima riunione sui risultati finanziari tenutasi a Tokyo, che include interessanti informazioni fornite dall’amministratore delegato Yosuke Matsuda.

Dopo che Embracer Group ha annunciato di aver acquisito Square Enix Montreal, Crystal Dynamics e Eidos-Montreal, autori di IP come Deux Ex, Thief, Legacy of Kain e Tomb Raider (potete acquistare l’ultimo capitolo della serie su Amazon), il futuro del publisher è incerto.

Del resto, ve lo abbiamo spiegato anche in un nostro recente speciale dedicato: Square Enix ha fatto la storia dei giochi di ruolo giapponesi, aprirà mai il suo vault in stile PlayStation Plus?

Per ora non ci è dato sapere, sebbene via Twinfinite sono state rese alcune novità piuttosto importanti, incluso il ritorno di una proprietà intellettuale di peso.

Il CEO Yosuke Matsuda ha reso noto che lo scopo principale della vendita della maggior parte degli asset occidentali della società è stata la volontà di riorientare il portafoglio dell’azienda, compreso un aumento dei giochi online per i mercati nordamericano ed europeo.

Inoltre, Square Enix ha annunciato di voler mantenere la proprietà dell’IP di Just Cause, tanto che a quanto pare è in fase di sviluppo un nuovo gioco.

Ecco le parole di Matsuda: «In particolare, abbiamo rivisto i nostri studi e i nostri portfoli di titoli dal punto di vista del potenziamento della nostra offerta di titoli online che sviluppiamo per il mercato nordamericano ed europeo. Vogliamo concentrarci sulla creazione di nuovi titoli in linea con la nostra strategia, compresi quelli che sfruttano nuove IP. Il franchise di Just Cause rimarrà una nostra IP e stiamo lavorando allo sviluppo di un nuovo titolo del franchise».

Matsuda ha anche chiarito che i proventi della vendita non saranno utilizzati per finanziare nuovi investimenti nei settori NFT e Blockchain. Saranno invece utilizzati per lo sviluppo di giochi principali e di ‘solide IP’, mentre gli investimenti in NFT e Blockchain saranno finanziati con altri mezzi.

L’amministratore delegato ha ammesso che i titoli per giocatore singolo per console e PC non hanno avuto un grande successo negli ultimi anni, ma ha parlato di giochi multipli appartenenti a IP esistenti con un ‘alto livello di qualità‘.

Infine, Matsuda ha chiarito che, nonostante quanto detto in precedenza, l’attenzione per il mercato d’oltremare non sarà esclusivamente rivolta ai giochi online, ma si tratta di un’area di interesse fondamentale.

Restando in tema di novità, avete letto le ultime notizie relative alla Summer Game Fest 2022 ormai alle porte?