Sonic Mania e il livello rimosso (e poi inserito, più o meno) – Il dettaglio

Ora che il porcospino blu è tornato alla ribalta, possiamo parlare della sua storia.

RUBRICA
A cura di Francesco Ursino - 21 Febbraio 2020 - 9:47

Quando parlo di Sonic Mania, sostanzialmente parlo della mia infanzia. Penso sia una cosa piuttosto comune: il porcospino blu ha rappresentato l’approdo ai videogiochi di una generazione intera di bambini cresciuti nei primi anni ’90.

Ed ecco allora che leggendo la recensione del film di Sonic di qualche giorno fa, non ho potuto fare altro che tornare con la mente a suoni, immagini ed emozioni che semplicemente non potrò mai dimenticare.

Tra tutto questo miscuglio sentimental-videoludico, è spuntato fuori un dettaglio che, ad anni e anni di distanza, non manca di affascinarmi.

Sonic Mania e il livello rimosso (e poi inserito, più o meno) – Il dettaglio

Corsi e ricorsi storici in Sonic Mania

Quando ho giocato Sonic Mania, sapevo benissimo a cosa stessi andando incontro. Un’onda di emozioni e ricordi che, però, hanno presto lasciato il passo a un titolo che metteva piuttosto in difficoltà un giocatore stagionato come me. Perché, tanto per dire, quando alla fine del primo stage mi si è presentato davanti il boss finale di Sonic 2, ho iniziato a capire che non sarebbe stata proprio una passeggiata di salute.

Ma il dettaglio di cui mi voglio occupare in questa sede riguarda i livelli di Sonic Mania. Anzi, un livello, che è stato al centro di una vicenda un po’ bizzarra e – per me – sempre molto intrigante.

Se si scorre la lista degli stage, infatti, ci si imbatte in un riuscitissimo misto tra aree viste in quattro capitoli dell’era Mega Drive, più alcune aggiunte. Ecco allora che dopo Studiopolis Zone, l’ottimo livello creato per l’occasione da Christian Whitehead e compagnia, si arrivava alla Flying Battery Zone. E qui le cose diventavano davvero, davvero interessanti.

Sonic Mania e il livello rimosso (e poi inserito, più o meno) – Il dettaglio

Quella musica, quella musica…

Ora, prima di parlare di qualsiasi altro particolare, la prima cosa che mi preme sottolineare è l’assoluta bellezza delle musiche dei capitoli Mega Drive di Sonic. Per la precisione, l’incredibile livello dei sottofondi musicali di Sonic 3 e Sonic & Knuckles.

La storia della partecipazione al progetto di Michael Jackson – e le varie implicazioni legali che ne seguono – meriterebbe un capitolo a parte. Quello che mi interessa è farvi ricordare (o sentire per la prima volta) l’accompagnamento sonoro della Flying Battery Zone, uno dei miei temi preferiti in assoluto: ascoltatelo qua. Un consiglio: fatelo con le cuffie, in modo da cogliere tutte le differenti tracce e la loro distribuzione sui due canali stereo. Se volete un confronto con la versione di Sonic Mania (un po’ troppo pimpante, almeno per i miei gusti), eccola qui.

Il particolare su cui mi concentro è costituito dal passaggio tra un livello e l’altro. In Sonic Mania, la Flying Battery Zone, come detto, arriva dopo la Studiopolis Zone, con quella che potremmo definire una transizione generica. Nulla a che vedere con quanto avveniva con le versioni per Mega Drive, dove invece la storia ci ha lasciato una piccola gemma purtroppo nascosta ai più.

Sonic Mania e il livello rimosso (e poi inserito, più o meno) – Il dettaglio

La storia vera della Flying Battery Zone in Sonic 3

Considero Sonic 3 e Sonic & Knuckles gli esperimenti narrativi più ambiziosi di tutta la libreria del Sega Mega Drive, che pure di esperimenti ambiziosi è piena. Perché oltre a essere giochi superbi dal punto di vista del gameplay, si spingevano a raccontare una storia, e lo facevano senza una sola linea di testo o dialogo. Il modo in cui avveniva tutto ciò erano soprattutto le transizioni tra un livello e l’altro. Ricordo chiaramente che, da bambino, le piccole cutscene tra le varie aree costituivano i momenti che mi interessavano di più.

Sappiamo come è andata la storia. Sega sviluppò i due giochi come un progetto unico, che poi dovette separare per difficoltà tecniche. E a farne le spese fu proprio la Flying Battery Zone. In principio, infatti, questa zona faceva parte di Sonic 3. Prendeva posto tra la Carnival Night Zone e la IceCap Zone, che invece nella versione finale sono poste una dopo l’altra. Si giunse a questa scelta un po’ per una questione di gameplay (il livello venne giudicato troppo difficile), ma anche per bilanciare il numero di stage presenti in Sonic 3 e Sonic & Knuckles (sei a testa, se si escludono le due zone speciali del secondo capitolo).

Si trattò di una scelta giusta, ma anche di un gran peccato. Perché insieme all’eliminazione della Flying Battery Zone da Sonic 3, furono scartate anche le due transizioni di entrata e uscita dal livello, che invece sono molto interessanti.

Sonic Mania e il livello rimosso (e poi inserito, più o meno) – Il dettaglio

s0sssdPer entrare nel livello, almeno nel progetto iniziale, Sonic usa il cannone posto alla fine della Carnival Night Zone – quello che, nella versione classica, catapulta in modo un po’ troppo frettoloso il protagonista nella IceCap Zone. La nave volante di Robotnik (o Eggman, fate voi), nelle versioni “canon” del gioco, si vedrà solo all’inizio di Sonic & Knuckles, alla fine del primo livello del gioco, la Mushroom Hill Zone (lo potete vedere qui). È tutto molto più statico, purtroppo, e anche un po’ slegato dal punto di vista narrativo.

È soprattutto la transizione di uscita, però, a essere davvero ben fatta. Nelle intenzioni originali di Sega, dopo aver sconfitto Robotnik nella Flying Battery Zone, Sonic sarebbe dovuto uscire dalla nave rompendo un portellone. Questo stesso portellone veniva utilizzato dal porcospino blu nella iconica cutscene di apertura della IceCap Zone, quella della discesa sulla neve.

In questo modo, tutto quadrava: Sonic non trovava una tavola da snowboard a caso all’inizio del livello innevato (anche questo con una colonna sonora clamorosa, su cui si potrebbero scrivere pagine a pagine), ma utilizzava parte della Flying Battery Zone: gustatevi questa piccola delizia in questo video.

Sonic Mania, Sonic 3 e Sonic & Knuckles sono legati indissolubilmente tra di loro, anche a causa della presenza della Flying Battery Zone. Il livello in questione, inizialmente previsto in Sonic 3, è stato dirottato in Sonic & Knuckles, purtroppo eliminando alcune ottime cutscene. Avevate mai notato questo particolare? E ritornando al tema della colonna sonora: qual è il vostro accompagnamento musicale preferito dei capitoli originali di Sonic?




TAG: il dettaglio, sonic mania