RECENSIONE PC 5 min

Sackboy Una Grande Avventura: come gira su PC? | Recensione

Abbiamo giocato alla versione PC di Sackboy Una Grande Avventura, il divertente platform di Sumo Digital: come se la cava questa edizione?

Quando abbiamo recensito Sackboy Una Grande Avventura su console PlayStation 5, due anni fa, abbiamo posto l’accento sul fatto che Sumo Digital fosse in un certo qual modo riuscita a rendere unica la nuova avventura di Sackboy, rendendola contemporaneamente familiare a chi ha amato LittleBigPlanet ma anche abbastanza originale per tutti gli amanti dei platform. La nostra Stefania ci spiegava infatti che «il gioco è divertente, scorre con piacere e riesce a variare la sua stessa formula nell’arco della sua durata, con integrazioni ingegnose e una fedeltà di fondo all’universo e alle filosofie di LittleBigPlanet.»

Sackboy: Una Grande Avventura

Piattaforma:
PC
Sviluppatore:
Sumo Digital, XDev
Distributore:
Sony

L’idea di Ned Waterhouse, creative director del gioco e prima ancora senior designer per LittleBigPlanet 3, era infatti quella di creare il miglior platform possibile per Sumo Digital, senza per questo non cambiare un po’ la formula di base al fine di rendere il tutto più interessante e originale, specie per chi mastica il franchise da generazioni. Il risultato, al netto di alcune imperfezioni di percorso e a una certa leggerezza nelle meccaniche di base, funzionava a dovere.

Ora, dopo che diversi giochi first party di PlayStation sono approdati su PC, non sorprende trovarsi tra le mani anche Sackboy: se con Horizon Zero Dawn prima e God of War poi il publisher giapponese ha dimostrato di avere le idee chiare, sono stati anche Marvel’s Spider-Man Remastered e Uncharted Raccolta L’Eredità dei Ladri (che trovate anche in versione console su Amazon) a suggellare un sodalizio che continuerà certamente a dare i frutti sperati anche nei prossimi mesi. Sackboy Una Grande Avventura è quindi l’ultimo gioco in ordine di tempo ad approdare anche su PC.

Scopriamo quindi come se la cava il simpatico personaggio fuori dall’universo casalingo di PlayStation.

Una piccola, grande Avventura

Iniziamo col dire subito una cosa, a scanso di equivoci: il lancio di Sackboy Una Grande Avventura non è di certo avvenuto nel migliore dei modi. Il porting del gioco targato Sumo Digital ha avuto infatti diversi problemi al Day One su PC, cosa questa che ha portato l’utenza a ignorare quasi completamente il suo debutto, perlomeno nelle prime settimane dopo l’uscita in formato digitale. Ciò nonostante, le qualità del platform Sony sono rimaste intatte, così come lo stile grafico ed estetico assolutamente delizioso già apprezzato ai tempi della release su console PS5 (ricordiamo che Sackboy faceva parte della line-up di lancio).

Iniziamo col rimarcare il fatto che parlare di “trama” in un gioco del genere fa abbastanza sorridere, anche l’incipit non manca di certo: intento anche a scoprire se davvero in lui si nasconda la stoffa dell’eroe, il nostro Sackboy dovrà vedersela con il temibile Vex, deciso a imprigionare gli abitanti del regno del fai da te per prenderne il controllo. Il protagonista deciderà quindi di partire alla volta di cinque mondi principali, ciascuno dei quali composto a sua volta da una decina di livelli (due dei quali opzionabili e completabili solo in cooperativa). Il passaggio dal 2.5D alle tre dimensioni reali rendono i diversi livelli liberamente esplorabili, con in più una mappa che funge da hub che non potrà non rimandare alla memoria il celebre Ape Escape.

Anche per quanto riguarda questa nuova versione del gioco, l’esperienza è assolutamente gradevole come la ricordavamo: il nostro agile Sackboy può saltare (e fluttuare per pochi secondi) tirare schiaffoni, rotolare e fare una giravolta per colpire i nemici o gli oggetti in successione, oltre a fare proprie alcune tipologie di accessori che troverete sparsi nei vari livelli (come ad esempio un boomerang o un cefalo da usare contro i numerosi avversari).

Chiaramente, trattandosi di un platform tridimensionale, l’aggiunta della profondità ha reso le mappe molto più variegate rispetto ai precedenti LittleBigPlanet, con in level design discretamente vario, nonostante i due anni dall’uscita del gioco su console PlayStation. In Sackboy si salta, si corre, si raccolgono bonus e ci si diverte, tutte caratteristiche che i ragazzi di Sumo Digital sono riusciti a mettere insieme anche per quanto riguarda questa versione per personal computer.

In soldoni, l’edizione PC di Sackboy Una Grande Avventura è esattamente lo stesso gioco che abbiamo visto su console, con tutti i pro e i contro del caso. L’avventura scorre quindi in maniera piuttosto gradevole, con un occhio di riguardo verso un’utenza sicuramente smaliziata e priva di chissà quali pretese, visto che i mondi da superare non presentano mai un grado di difficoltà proibitivo, grazie anche a tante opzioni di accessibilità (come ad esempio le vite infinite).

Tradotto, giocare al titolo Sumo Digital – anche in questa nuova versione – non risulterà mai frustrante, andando quindi ad incastrarsi in quel genere di esperienze “soft” che troppo male non sono, specie su PC e specie per un tipo di giocatore giovane o alle prime esperienze.

Analisi tecnica

Dopo la nostra prova, Sackboy Una Grande Avventura su PC è risultato essere ancora un gioco decisamente gradevole da vedere, graficamente di qualità nonostante non si parli certo di un titolo che fa del comparto tecnico il suo punto di forza. Per quanto ci riguarda abbiamo provato il tutto su un Lenovo Legion Slim 7i, con annesso processore Intel i7-12700H e una scheda video Nvidia GeForce RTX 3060.

La risoluzione può raggiungere i 4K fissi, oltre a proporre 120 fotogrammi al secondo e, cosa più importante, il supporto per ray tracing e DLSS di Nvidia, oltre a dire sì ai monitor ultrawide con rapporto a 21:9. La resa generale si accosta in ogni caso a quanto visto su PlayStation 5, con il personaggio inquadrato dalla distanza e alcune coloratissime ambientazioni a fare da contorno.

Il grado di spettacolarità è quindi rivolto verso il basso, così come il livello di dettaglio delle location esplorabili, oltre al fatto che di tanto in tanto può capitare di incappare in qualche piccolo bug o rallentamento di sorta che – ne siamo certi – verrà risolto con le consuete patch di rito rilasciate nel corso delle settimane.

Nonostante ciò, lamentarsi della grafica di Sackboy Una Grande Avventura sarebbe alquanto ingiusto, in primis considerando la natura del prodotto, oltre al fatto che sia la narrazione che l’atmosfera generale rimandano a chiare lettere a un film d’animazione per tutta la famiglia, grazie anche e soprattutto a un taglio delle cut-scene e a dei dialoghi (in italiano) che riusciranno a strapparvi un sorriso in più di un’occasione.

Fortunatamente, quindi, Sackboy Una Grande Avventura su PC ha tutte le cose al posto giusto, nonostante non sia di certo un titolo ambizioso e con chissà quali mire di eccellenza. La realizzazione generale è solida e convincente, così come il design non soffre troppo il peso della ripetitività.

Inoltre, come spiegato poche righe più in alto, il gioco Sumo Digital non ha alcuna intenzione di offrire chissà quale tasso di sfida, visto che – esattamente come è accaduto con la controparte PS5 – è evidente che nelle intenzioni degli sviluppatori vi era anzitutto l’idea di proporre un gioco che intrattenesse tutta la famiglia. L’ultima avventura del Sackboy è quindi un’esperienza da vivere all’insegna del disimpegno, che vi piaccia oppure no.

Nota finale: consigliamo, se possibile, di giocare a Sackboy Una Grande Avventura con un DualSense, dato che Media Molecule e Sony hanno permesso all’utenza PC di giocare al platform utilizzando anche il performante pad PlayStation. Inutile dire che, grazie al controller PS5, l’esperienza guadagna diversi gradi di godimento, visto che il feedback aptico è in grado di rimarcare in modi interessanti alcuni dei momenti chiave.

Sackboy: Una Grande Avventura

Piattaforme: pc
Senza troppi giri di parole, Sackboy Una Grande Avventura è lo stesso - divertente - platform 3D che abbiamo giocato due anni fa al lancio di PlayStation 5. Un comparto grafico ed estetico delizioso, unito a delle meccaniche di gioco divertenti e mai proibitive, mettono l'opera di Sumo Digital su un buon piano qualitativo. Peccato solo che il basso tasso di sfida, oltre alla mancanza di novità vere e proprie rispetto alla controparte PlayStation, non permettono al gioco di brillare troppo a lungo.

Pro

  • Comparto tecnico colorato e vibrante.
  • Risoluzione 4K, con 120 fps e ray tracing.
  • Un platform accessibile a tutti...

Contro

  • ... ma senza il giusto tasso di sfida.
  • Qualche piccolo bug di percorso