News 1 min

Resident Evil 4 Remake sviluppato da un team più grande del 2 e del 3

Continuano ad emergere online dettagli per il ritorno di Leon S. Kennedy

È ormai tutto un susseguirsi di dettagli su Resident Evil 4 Remake, quello che stiamo vivendo in queste ore – dopo l’anticipazione in esclusiva dei colleghi di VGC di cui vi abbiamo parlato nel giorno di Pasqua e le successive conferme arrivate anche dal sito Gematsu, sempre molto vicino agli ambienti di sviluppo giapponesi.

Ora, arrivano conferme anche dall’insider AestheticGamer, che ormai conoscerete bene proprio per le sue informazioni a tema Resident Evil. Secondo quanto appreso dal bene informato, infatti, questo Remake sarebbe affidato a «un team più grande di quelli avuti dai precedenti», a dimostrazione di quanto Capcom voglia puntare forte sulla riuscita di questo progetto.

switch resident evil 4

La fonte conferma quanto riferito da un informatore anche a VGC, ossia che l’affiancamento di M-Two ai team al lavoro su Resident Evil 3 sia servito soprattutto da campo di prova, prima di concentrarsi a piene forze sui lavori per il ritorno del quarto capitolo. Oltretutto, l’insider sottolinea che potete scommettere qualcosa di davvero prezioso sul fatto che «stanno seguendo da vicino l’accoglienza che sta avendo Resident Evil 3 Remake, per capire cosa abbia funzionato e cosa no».

Anche questa fonte, inoltre, conferma il coinvolgimento di Shinji Mikami, che secondo quanto già anticipato da VGC non sta però lavorando alla direzione del gioco – ma solo fornendo delle indicazioni utili per lo svolgimento dello sviluppo.

A proposito di accoglienza di Resident Evil 3, comunque, potete dare già un’occhiata ai numeri ufficiali diramati da Capcom poche ore fa. Sul ritorno del quarto episodio, invece, ci siamo espressi evidenziando come alcuni aspetti sarebbero davvero interessanti, e altri davvero spaventosi – non nel senso positivo.

Fonte: AestheticGamer | VIA: VG24/7.com