Quanto spendono in acquisti in-game i videogiocatori USA?

Un sondaggio di SuperData ha studiato le abitudini dei videogiocatori USA in merito agli acquisti dei videogiochi – e a quelli in-game

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 6 Novembre 2019 - 23:59

SuperData ha condotto uno studio sui videogiocatori statunitensi, intervistando circa 3.000 appassionati dai tredici anni in su che affermavano di aver giocato almeno un videogioco nell’ultimo mese.

Il primo dato interessante che emerge è che il 51% degli intervistati dichiarava di non aver speso soldi in contenuti in-game a settembre. Di quelli che, invece, hanno speso denaro nel mese di riferimento per l’acquisto di contenuti extra, l’8% lo ha fatto su Call of Duty: Black Ops 4, il 6% su GTA V, il 5% su Minecraft.

industria dei videogiochi

In generale, secondo i dati in possesso di SuperData, gli acquisti in-game stanno rallentando: rispetto all’anno precedente, si parla di un calo dal 30% al 16% su PC e dal 36% al 10% su console. Questo fenomeno, secondo gli analisti di mercato, sarebbe però legato al fatto che i giocatori si concentrano più su un singolo gioco, anziché spendere su diversi titoli contemporaneamente, come facevano prima – con il risultato che spendono meno.

C’è anche un altro dato che viene evidenziato: il 54% degli intervistati ha dichiarato di essere influenzato da famiglia e amici, quando valuta se acquistare un videogioco. Il 40% viene influenzato dai social media, mentre il 36% viene influenzato dai siti specializzati e dalle notizie in essi riportate.

Fonte: GamesIndustry




TAG: videogiochi