PS5 brevetta lo scene tagging: a cosa serve?

PS5 è prevista per la fine del 2020

News
A cura di Paolo Sirio - 23 Novembre 2019 - 8:52

Stando ad un nuovo brevetto, depositato appena il 21 novembre 2019, Sony potrebbe puntare fortissimo sulla componente dei contenuti generati dagli utenti su PS5.

Il brevetto in questione introduce una funzionalità chiamata “scene tagging”, che consentirebbe la creazione di “contenuti generati dagli utenti associati con informazioni di gameplay” collegati a specifici videogiochi.

In pratica, si tratterebbe di realizzare screenshot e video associati a delle meta-informazioni che consentirebbero agli altri di cercarli in qualunque momento tramite un motore di ricerca interno al PlayStation Network.

PS5 brevetta lo scene tagging: a cosa serve?

Così facendo, i metadata “consentiranno agli spettatori di assistere agli stessi eventi che sono stati registrati”, in un’evoluzione next-gen della feature della condivisione delle immagini e dei video.

Le implicazioni di questa funzionalità potrebbero essere tantissime, in primis con tutte le connessioni del caso sul tema dei walkthrough e dell’aiuto agli altri giocatori che eviterebbero una fuoriuscita di utenti dal PSN ad altre piattaforme, come siti web, social network e YouTube per citarne alcuni, per cercare aiuto in sezioni particolarmente complicate di un gioco.

PS5 è prevista per la fine del 2020.

Fonte




TAG: PS5