News 2 min

Finalmente, in Pro Club di FIFA 22 potrete giocare anche come una calciatrice

EA Sports ha confermato che nel Pro Club di FIFA 22 potrete decidere anche di giocare come una calciatrice, se lo vorrete.

Nelle scorse ore, sulle nostre pagine vi abbiamo parlato nel dettaglio dei Pro Club di FIFA 22 e di come questa modalità sarà aggiornata e migliorata da EA Sports all’interno del suo prossimo calcistico, in un articolo curato dal nostro Paolo.

Un dettaglio sottolineato dal collega nel suo pezzo è stato ribadito a gran voce da Electronic Arts, in un periodo in cui c’è più bisogno che mai di evidenziare l’importanza dell’uguaglianza e dell’inclusione.

Per la prima volta in Pro Club, infatti, potrete anche creare una calciatrice e giocare nei suoi panni, anche in partite miste – se lo vorrete. In caso contrario, potrete continuare serenamente a creare calciatori maschili.

Un avatar femminile creato in Pro Club in FIFA 22

La serie FIFA già in passato aveva aperto le porte al calcio femminile, anche se per ora le integrazioni sono state abbastanza limitate: si parlava infatti di alcune squadre nazionali e della sola modalità amichevole, mentre sono completamente assenti i club.

Considerando che sono sempre di più le nazioni che stanno facendo crescere la culla del calcio femminile, inseguendo i mercati maggiori come quello statunitense – compresa l’Italia, dove squadre com Juventus, Fiorentina e Milan hanno, tra le altre, delle ottime formazioni e dicono la loro anche in competizione internazionali – potrebbe essere solo una questione di tempo prima che le giocatrici trovino più spazio in FIFA.

Le calciatrici erano invece già utilizzabili all’interno di Volta, la modalità di FIFA che richiama FIFA Street.

Ad accompagnare questo annuncio, EA ha diffuso anche un video che mostra da vicino che aspetto potrà avere la vostra calciatrice, attraverso l’editor interno del gioco.

 

Come qualsiasi novità che provi a dare rappresentanza messa di fronte a chi dà per scontata ogni cosa perché l’ha sempre avuta, la decisione di EA sta scatenando discussioni divisive, tra chi è felice per questa aggiunta che non cambia di una virgola le possibilità di chi vuole giocare come un uomo e chi, invece, ritiene che la presenza delle calciatrici in partite miste possa rendere poco realistica l’esperienza calcistica di FIFA 22.

Si tratta di polemiche che in un certo senso si appaiano a quelle che circondarono a suo tempo Battlefield V, quando alcuni giocatori si scagliarono contro Electronic Arts perché rea di aver inserito all’interno del gioco e in copertina delle soldatesse, a loro volta «poco realistiche», in uno sparatutto di guerra dove da soli si ammazzano centinaia e centinaia di nemici sopravvivendo all’impossibile.

Nel frattempo, il nostro Paolo ha già messo le mani su FIFA 22 e in una ricca video anteprima vi ha raccontato le sue impressioni dopo aver giocato per un po’ di tempo il calcistico sulla su PS5.

A farla da padrona, per il momento, tra le grandi novità è sicuramente HyperMotion, la tecnologia che vuole rendere più realistici i movimenti, le animazioni e i comportamenti in campo dei giocatori, che saranno più corali e riconoscibili che in passato.

FIFA 22 sarà la prima esperienza calcistica della serie pensata tenendo a mente specificamente le console di nuova generazione e siamo in attesa di potervi riferire di più su quello che vorrà provare a offrire agli amanti del pallone.

Se volete mettervi in casa la copertina di Battlefield V con la soldatessa in azione, potete acquistare il gioco firmato DICE a prezzo ridotto su Amazon.