News 2 min

Pokémon Go cambia ancora: aggiunti e rimossi bonus nel gioco Niantic

È tempo di ulteriori aggiornamenti per Pokémon Go: Niantic ha annunciato che modificherà i bonus all'interno del gioco.

Sono settimane abbastanza frenetiche per Pokémon Go. Sempre sulla cresta dell’onda, in questi giorni il titolo di casa Niantic ha fatto parlare di sé perché aveva proposto un aggiornamento in cui riportava le meccaniche (e le distanze) al pre-pandemia, mettendo in difficoltà i giocatori che non possono o non vogliono uscire, e sollevando anche proteste da parte di giocatori con disabilità che erano stati finalmente inclusi nell’esperienza di gioco, dopo le modifiche per la quarantena.

Appreso del malcontento dei giocatori, Niantic era giunta alla conclusione di dover riportare Pokémon Go alle condizioni post-pandemia precedenti, accontentando così le richieste degli appassionati.

Tutto qui? A quanto pare no, considerando che è di qualche ora fa l’annuncio che arriva un altro aggiornamento, che questa volta andrà a modificare i bonus all’interno del gioco.

Pokémon Go, lanciato nel 2016, è ancora giocatissimo

In precedenza, infatti, Pokémon Go proponeva dei bonus specifici a seconda della regione e, in particolare, questi erano diversi negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda: ora, invece, i bonus saranno uguali in qualsiasi regione del mondo.

Per esempio, quindi, i boost che erano stati implementati in queste due regioni per far fronte alle quarantene da variante Delta saranno ora disponibili anche in Italia, dove prima invece non era possibile sbloccarli.

Come annunciato da Niantic, leggiamo:

Allenatori,
in seguito alle nostre discussioni, sostituiremo i due attuali set di bonus basati sulla provenienza geografica con un unico set di bonus globali, all’inizio della Season of Mischief.

Questa novità arriverà anche con bonus che saranno delle novità in assoluto, tra cui il triplo dei punti esperienza per lo spinning di un PokéStop, o il doppio della durata delle esche.

Tuttavia, diversi di questi bonus sono ancora una volta legati allo spostamento fisico, che però non è raccomandabile in questo periodo storico a meno che di non seguire strettamente le misure di sicurezza sanitaria previste dal vostro Paese.

Già lo scorso agosto, al di là delle polemiche legate alla pandemia, Pokémon Go aveva proposto un aggiornamento che mirava a coinvolgere sempre più giocatori, con nuovi contenuti e soprattutto nuovi eventi.

Per mantenere l’ambiente di gioco godibile, tuttavia, è fondamentale che Niantic porti avanti anche la guerra ai cheater che tenterebbero di prendere scorciatoie per diventare i veri re delle palestre: la speranza, certo, è che non capitino intoppi come in passato.

Se siete amanti di Pokémon, avete già dato un’occhiata al prezzo minimo garantito di Amazon per Perla Splendente?