Phil Spencer: la next-gen deve migliorare i giochi, non solo la grafica

Phil Spencer, a capo di Xbox, sottolinea che le nuove console non dovranno solo far aumentare la risoluzione: è l'esperienza di gioco che deve migliorare

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 1 Agosto 2019 - 13:38

I lavori sulla next-gen continuano e, in attesa di nuovi dettagli su Xbox ScarlettPlayStation 5, il dirigente di Xbox, Phil Spencer, è tornato sulla questione, spiegando sulle pagine della rivista Famitsu quali siano gli aspetti su cui la nuova generazione debba concentrarsi. Secondo David Cage si dovrà puntare soprattutto su nuove tecnologie di illuminazione, per rendere i giochi più fotorealistici: secondo Spencer, bisognerà fare attenzione anche e soprattutto a migliorare l’esperienza di gioco, non solo la sua estetica.

Secondo Spencer, è fondamentale far sentire che i giochi siano «belli da giocare», oltre che da vedere. Per farlo, ha spiegato alla rivista, bisognerà concentrarsi sul garantire una latenza e un frame rate migliorati, rendendo più “scorrevole” e fluida l’esperienza ludica.

Sicuramente, molti giochi beneficerebbero di un salto in avanti in queste due caratteristiche, più di quanto invece non migliorerebbero con un passaggio dai 1080p ai 4K o gli 8K. Vedremo, comunque, cosa ci riserverà il futuro del gaming su console.

Nelle scorse ore, abbiamo parlato dell’argomento anche perché EA si è detta impaziente dell’arrivo dei nuovi hardware, per i quali sta già lavorando. Sony, nel frattempo, ritiene che aver aperto il sipario sul progetto della sua futura PlayStation 5 abbia rallentato le vendite di PS4.

Fonte: Twinfinite | Via: GamingBolt




TAG: Phil Spencer, playstation 5, Xbox Scarlett