News 2 min

Vi ricordate del nuovo film di Tomb Raider? Neanche noi, ma Alicia Vikander sì ed è entusiasta

Tomb Raider il sequel, Alicia Vikander torna a sperare che il progetto possa andare a buon fine e si reputa entusiasta del progetto

Il sequel di Tomb Raider, che vedrà come protagonista Alicia Vikander nei panni dell’archeologa Lara Croft, è sparito da un po’ dai radar, pur sapendo che il film è ancora in sviluppo non se ne parla da tempo.

Il progetto d’altronde ha subito numerose battute d’arresto: dopo essere stato rinviato a causa della pandemia di COVID-19 (l’uscita era stata prevista per settembre 2019), la pellicola è andata incontro ad un altro rinvio, vedendo spostata la presunta data d’uscita da un generico marzo 2021 a data da destinarsi.

Il film ha oltretutto attraversato un grosso cambio di rotta visto il passaggio di testimone da Ben Wheatley a Misha Green, la nuova regista.

Rise of the Tomb Raider

L’attrice protagonista stessa si mostra ora speranzosa che il progetto possa andare a buon fine. In un’intervista infatti (via Comicbook) Vikander ha affermato di essere rimasta «estremamente colpita» del lavoro svolto da Misha Green su Lovecraft Coutry.

L’attrice continua affermando: «Quando lo studio ha parlato della prima volta di essere interessato a un sequel mi sono davvero emozionata […] le conversazioni via Zoom con lei sono state divertenti, avere un dialogo con un’altra donna della mia età. Posso parlare di grandi scene d’azione e di acrobazie che abbiamo in mente di fare. Spero di entrare in carreggiata e fare questa cosa insieme».

L’attrice Premio Oscar aveva già interpretato Lara Croft nel film del 2018 diretto dal regista Roar Uthaug, mostrando su schermo le gesta della giovane archeologa alle origini della sua storia, una sorta di rimaneggiamento del reeboot videoludico uscito nel 2013.  In quell’occasione la pellicola raggiunse al botteghino la cifra di circa 275 milioni di dollari. 

Insomma il sequel sembra navigare in acque agitate, d’altronde non c’è da stupirsi data la situazione pandemica mondiale caratterizzata da una grande instabilità. Ritroviamo tale senso di precarietà anche nel mercato delle console, visto che come sappiamo ci sarà una penuria di hardware next-gen almeno fino al 2022 inoltrato a causa della crisi dei semiconduttori.

Ai fan non resta che attendere e sperare che la situazione si stabilizzi in modo da poter tornare a vedere la spericolata archeologa cercatrice di misteri e tesori di nuovo sul grande schermo!

Nell’attesa di tornare al cinema, perché non recuperare Rise of the Tomb Raider al miglior prezzo su Amazon?