News 1 min

NBA 2K20 sente l’onda della serie Netflix The Last Dance

Un campione immortale.

Gli abbonati al servizio Netflix staranno senza dubbio recuperato The Last Dance, l’appassionante docu-serie sportiva statunitense creata da Michael Tollin in collaborazione con ESPN.

Con una cadenza di 2 episodi a settimana (fino a maggio), la serie racconta la stagione 1997-1998 dei Chicago Bulls, ultimo campionato del leggendario campione Michael Jordan, grazie a immagini di repertorio (molte delle quali mai viste prima) e retroscena inediti dei vari match.

Ora, anche NBA 2K20 ha visto omaggiare a modo suo il documentario Netflix, visto che dal 19 aprile infatti sono aumentate del 131% le partire disputate con i Chicago Bulls di Michael Jordan.

Eccom poco più in basso, l’elenco delle 6 squadre dei Bulls di Jordan presenti nel gioco:

    • 1985-86
    • 1988-89
    • 1990-91
    • 1992-93
    • 1995-96
    • 1997-98

Poco sotto, il trailer di The Last Dance (per rinfrescarvi la memoria):

Ricordiamo in ogni caso che NBA 2K20 è il simulatore di basket prodotto da 2K e disponibile dal mese di settembre 2019 su console e PC.

Nella nostra recensione del titolo vi abbiamo raccontato che «quando NBA 2K20 si ricorda di essere un gioco di basket, come nella modalità MyLeague, è ancora un gran bell’andare, e merita tutta l’attenzione degli appassionati, grazie a una quantità smodata di contenuti e a piccole ma preziose aggiunte nel gameplay.»

Comunicato stampa