In Evidenza 2 min

La modalità foto (animata) di Ghost of Tsushima in mano a un professionista è ipnotica

Fin dalla presentazione del gioco, Sucker Punch ha sottolineato che avremmo potuto sbizzarrirci con la modalità foto del suo Ghost of Tsushima. E, effettivamente, i risultati che restituisce possono essere sorprendenti.

Nell’epoca dei social network e in cui tutti amiamo comunicare anche attraverso le immagini, le modalità foto dei videogiochi sono diventate una costante. Attraverso queste ultime, i giocatori possono immortalare i loro momenti preferiti di un’esperienza ludica, condividendo scatti che danno un loro punto di vista, una loro sfumatura, a personaggi e paesaggi virtuali con i quali condividiamo la nostra passione. Così, abbiamo visto arrivare modalità foto più o meno dettagliate, quando quella di Ghost of Tsushima ci ha incuriosito particolarmente, allo State of Play di qualche tempo fa.

Il titolo Sucker Punch, infatti, dà la possibilità di animare lo scatto con degli effetti speciali, che mostrano il frame in movimento – ad esempio con il vento che scuote gli abiti di Jin, o con gli alberi che sembrano danzare al suo soffio. Cosa succede, quindi, quando si danno le splendide ambientazioni del gioco e una modalità foto di questo tipo alle mani di un professionista?

La risposta ci arriva da Petri Levälahti, del quale vi abbiamo parlato pochi giorni fa per gli scatti mozzafiato a cui ha dato vita in The Last of Us – Part II. L’artista, che lavora presso EA Dice proprio per catturare screenshot dei prodotti della compagnia – indispensabili per la promozione dei giochi – si è messo subito all’opera anche in Ghost of Tsushima, creando dapprima alcune foto verticali che diventeranno in una frazione di secondo il nuovo sfondo del vostro smartphone.

Poco dopo, ha anche condiviso gli scatti animati di alcuni di questi frame, sfruttando la peculiare modalità foto del titolo. E, anche in questo caso, il risultato rimane impresso ed è praticamente ipnotico: potete vederlo di seguito.

Vi ricordiamo che Ghost of Tsushima è disponibile su PS4 dal 17 luglio. Nella video recensione del nostro Domenico Musicò abbiamo premiato il titolo con una valutazione di 8,2/10, mentre in un primo speciale di Paolo Sirio abbiamo approfondito le sue interessanti meccaniche di esplorazione. Poche ore fa, inoltre, vi abbiamo raccomandato di non perdere i contenuti secondari come i Racconti di Tsushima, nei quali troverete alcuni dei momenti migliori dell’intero gioco.

Fonte: Twitter

Se volete acquistare Ghost of Tsushima, potete farlo approfittando di uno speciale sconto su Amazon.