Le novità di Apple, dai videogiochi a iPhone 11

È stato un keynote ricco per Apple: vediamo le novità in materia di iPhone, iPad e Apple Arcade

SPECIALE TECH
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 11 Settembre 2019 - 9:03

Stavamo aspettando l’annuncio dei nuovi iPhone 11, ne sono arrivati una valanga di ulteriori: l’odierno keynote di Apple è stato estremamente ricco e ha portato novità anche agli utenti di iPad, di Apple Watch e a coloro interessati ai servizi in abbonamento Apple TV+ e, soprattutto, Apple Arcade. Partiamo proprio da quest’ultimo.

Il videogioco secondo Apple: ecco Apple Arcade

Dopo aver introdotto l’idea qualche tempo fa, la casa di Cupertino ha approfondito la conoscenza con Arcade, il suo servizio in abbonamento tutto dedicato ai videogiochi. Il lancio è previsto per il 19 settembre a un prezzo di $4,99 mensili (che con ogni probabilità diventeranno 4,99€ dalle nostre parti). Ci sarà anche la possibilità di accedere al servizio con un periodo di prova o di attivare degli abbonamenti a tariffe agevolate familiari, che consentiranno l’utilizzo da parte di più utenti.

Le novità di Apple, dai videogiochi a iPhone 11

Annunciate, durante il keynote, anche le prime importanti partnership: la prima è con Konami, che porterà sulla piattaforma di abbonamento videoludica un versione ammodernata del suo classico FroggerCapcom, invece, ha annunciato il gioco Shinsekai: Into the Depths, mentre Annapurna Interactive ha confermato l’arrivo su Apple Arcade del suo Sayonara Wild Hearts – che non sarà però esclusivo.

L’offerta di Apple TV+

Discorso estremamente simile anche per Apple TV+: il servizio in abbonamento che vuole fare concorrenza a Netflix e i suoi fratelli arriverà da novembre e avrà a sua volta un costo di $4,99. Tra le novità esclusive annunciate c’è la serie See, che avrà per protagonista Jason Momoa (AquamanIl Trono di Spade).

Il servizio in abbonamento sarà disponibile non solo sui device della Mela, ma anche su smart TV di diversi marchi (tra cui Samsung, LG, Sony, ROKU). Inoltre, Apple ha confermato che potrete accedervi anche da browser.

L’aggiornamento di iPad economico

Già lo scorso anno ci trovammo a parlare di un nuovo iPad economico firmato Apple, che venne introdotto sul mercato come compagno ideale soprattutto degli studenti, forte anche della sua apposita Apple Pencil. Nel corso del keynote delle scorse ore, la compagnia ha annunciato che mentre il primo modello si fermava a un display da 9,5″, ora si passa a 10,2″ che vanteranno anche la qualità Retina.

Ci sarà inoltre la possibilità di collegare una Smart Keyboard di dimensioni standard grazie al nuovo smart connector di cui sarà dotato il tablet – ma la tastiera dovrà, come immaginerete, essere acquistata separatamente (a $159).

Aggiornato invece il sistema operativo, che passerà per il nuovo iPadOS, mentre rimarrà invariato il processore A10 Fusion. Il costo partirà da 389€ per il modello da 32 GB solo Wi-Fi, arrivando fino a 629€ per la variante Wi-Fi+Cellular da 128 GB.

Le novità di Apple, dai videogiochi a iPhone 11

Piccoli cambiamenti per Apple Watch 5

Niente rivoluzione, come da indiscrezioni, per Apple Watch Series 5. La nuova generazione dello smart watch della Mela è stato presentato sul palco del recente keynote, senza particolari sconvolgimenti tecnici e senza rivoluzioni a sorpresa.

Tra le novità di questo terminale, troviamo la funzione SOS ora accessibile anche al di fuori degli Stati Uniti, a patto che il vostro Watch abbia integrata la connessione LTE. La più palese novità è però rappresentata, probabilmente, dal display che punta sull’always-on – un po’ come fanno da qualche tempo moltissimi smartphone.

Le novità di Apple, dai videogiochi a iPhone 11

Anziché spegnersi, il display del vostro Apple Watch si oscurerà ma rimarrà perfettamente leggibile anche nei momenti di stand-by. Nonostante questo utilizzo dello schermo, Apple ha garantito una buona autonomia, che dovrebbe arrivare intorno alle diciotto ore.

Il lancio è previsto per il prossimo 20 settembre, con i prezzi che andranno da 399€ per le varianti che includeranno unicamente il GPS. Rimarrà in commercio, anticipa la Mela, anche la precedente generazione di Apple Watch Series 3, i cui prezzi caleranno a $199. Dovrebbe venire rimosso dai negozi, invece, il più recente Series 4, probabilmente per via della grande somiglianza con la proposta di nuova generazione.

Tutti i dettagli sui nuovi iPhone

Il focus principale della serata è stato, ovviamente, il nuovo e chiacchieratissimo iPhone 11. Come da previsioni, il nuovo nato della casa di Cupertino è stato presentato in tre varianti: quella standard, quella Pro e quella Pro Max.

Per quanto riguarda il semplice iPhone 11, come da previsioni l’intento di Apple è quello di averlo come erede del precedente economico iPhone XR. Rinnovato il design nella scocca e nei colori, ma anche la fotocamera, ora doppia sul posteriore grazie al nuovo grandangolo da 12 MP e 120° – divenuto praticamente irrinunciabile in tutti gli smartphone di quest’epoca.

Le novità di Apple, dai videogiochi a iPhone 11

Quella frontale, invece, arriva ora a 12 MP e vi offrirà la possibilità di realizzare dei video in 4K, decidendo se optare per 60 o 30 frame al secondo. Potrete poi anche decidere di registrare video a un frame rate superiore, per realizzare lo slow-motion.

iPhone 11 eredita dal precedente, invece, il suo display da 6,1″ con densità da 326 ppi e dimensioni di 1792×828. Il processore sarà affidato a un chip A13 Bionic e, nel complesso, Apple promette una maggior durata della batteria, che durerà un’ora in più di quella di iPhone XR.

Il lancio di questo modello è previsto per il 20 settembre, nei colori Product (RED), giallo, nero, viola, verde e bianco. I prezzi saranno i seguenti:

  • 64 GB: 839€
  • 128 GB: 889€
  • 256 GB: 1.009€

Come è facile immaginare, Apple punta particolarmente sugli altri due modelli, come suoi top di gamma, mentre il “semplice” iPhone 11 è da considerarsi come entry level della nuova generazione.

Se il modello appena citato dovrà sostituire sul mercato iPhone XR, iPhone 11 ProiPhone 11 Pro Max dovranno invece ambire ai mercati ora occupati da iPhone XS e XS Max. Le novità si vedono subito fin dal corpo dei due telefoni, proposti con una scocca posteriore in vetro satinato e un corpo in acciaio inossidabile, pensato per la resistenza. I display saranno rispettivamente da 5,8″ e da 6,5″, realizzati con tecnologia Super Retina XDR che, oltre alla definizione, punta sulla luminosità del suo OLED. La risoluzione sarà, rispettivamente, di 2436×1125 e di 2688×1242, con la densità da 458 ppi.

Il processore A13 Bionic è lo stesso di iPhone 11 standard e, assicura Apple, consentirà importanti passi in avanti sia a livello di machine learning che per quanto riguarda la velocità di esecuzione delle operazioni. Il tutto, condito dalla GPU quad-core che consuma il 40% in meno rispetto a quella di precedente generazione, consentirà di risparmiare notevolmente sulla batteria: secondo i dati forniti da Apple, iPhone 11 Pro durerà 4 ore in più del precedente iPhone XS, mentre iPhone 11 Pro Max dovrebbe durare addirittura 5 ore di più iPhone XS Max.

Anche qui, ci sono novità in materia di comparto fotografico. In questi due terminali troveremo una tripla fotocamera posteriore, con ottica da 12 MP, teleobiettivo da 12 MP e grandangolo da 120°. Oltre la miglioramento dell’hardware, Apple ha promesso anche dei miglioramenti lato software, che consentiranno di scattare e sovrapporre fino a nove scatti per ottenere un risultato migliore possibile.

Le novità di Apple, dai videogiochi a iPhone 11

I colori previsti per l’Italia saranno i tradizionali argento e bianco, oro, grigio siderale e il nuovo midnight green. Questi, invece, i prezzi fissati per il mercato nostrano:

  • iPhone 11 Pro
      • 64 GB: 1.189€
      • 256 GB: 1.359€
      • 512 GB: 1.589€
  • iPhone 11 Pro Max
      • 64 GB: 1.289€
      • 256 GB: 1.459€
      • 512 GB: 1.689€

Apple ha anche anticipato che, ad affiancare questi terminali, in uscita il 20 settembre (e che saranno prenotabili da venerdì 13 settembre), rimarranno in commercio anche iPhone 8 (a partire da 559€) e iPhone XR (da 739€).

Apple continua sulla linea del voler differenziare la sua proposta per strizzare l’occhio a tasche e necessità diverse. Si spiega così l’idea di tenere sul mercato contemporaneamente iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone XR, iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max, tutti con fasce di prezzo e caratteristiche differenti tra loro.

Scolastici, invece, gli aggiornamenti a iPad economico e Apple Watch, che si limitano allo stretto indispensabile in attesa che, con la prossima generazione, vengano smosse un po’ le acque e introdotte ulteriori novità.

Rimane da scoprire, infine, quale impatto riusciranno ad avere Apple ArcadeApple TV+, con quest’ultimo sul quale la compagnia della Mela sembra più che intenzionata a investire per produzioni esclusive.

 




TAG: apple, Apple Arcade, apple tv, ipad, iphone 11