Kojima: ho abbandonato un altro gioco per Death Stranding

No, Death Stranding non è un vecchio pallino di Hideo Kojima: a dire la verità, è anzi l'ultima idea avuta dal game designer

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 29 Agosto 2019 - 14:37

Da quando Hideo Kojima si è tolto il “fardello” della serie Metal Gear, molti si sono immaginati che il game designer abbia dato i natali a Death Stranding realizzando magari qualche vecchio progetto che aveva da tanto tempo in cantiere. Non è stato esattamente così: in un’intervista, infatti, il game designer ha rivelato che quella del suo prossimo gioco è stata solo l’ultima idea che ha avuto – così recente che, per realizzarla, ne ha spedito in soffitta delle altre.

Come spiegato da Kojima:

Tanto per cominciare, avevo molte idee e concept in mente. Se devo essere sincero, Death Stranding non è stato la mia prima idea, anzi è stato letteralmente l’ultima. C’era un altro gioco, che ho dovuto abbandonare e al quale probabilmente non mi dedicherò mai più. È così che è nato Death Stranding.

Kojima: ho abbandonato un altro gioco per Death Stranding

Viene spontaneo domandarsi in cosa consistesse questo gioco sedotto e abbandonato, ma probabilmente non lo scopriremo mai.

Come sempre accade, i lavori su un videogioco non sono semplici e la prima opera della nuova Kojima Productions non fa eccezione:

È come una maratona, con la parte centrale che è quella più difficile. All’inizio è facile, tutti sono pieni di energia. Poi quando arrivi a metà, non riesci a vedere la fine e sembra che una fine non ci sia, è una cosa che prosciuga terribilmente. Ma, ad essere sincero, più ci avviciniamo alla fine, più vediamo l’arrivo. Questo ci dà molte forze extra.

Vi ricordiamo che Death Stranding arriverà su PS4 il prossimo 8 novembre. Avete già letto la nostra anteprima dove facciamo il punto su tutte le novità arrivate dalla Gamescom di Colonia?

Fonte: Videogamer.com




TAG: death stranding, hideo kojima

OffertaBestseller No. 1