Keanu Reeves avrebbe dovuto apparire in Death Stranding (ma è stato scartato)

Kojima ha anche spiegato perché Death Stranding è così diverso dagli altri giochi.

A cura di Marcello Paolillo - 21 Luglio 2019 - 18:27

Poche ore fa, in occasione del San Diego Comic-Con 2019, Hideo Kojima ha rivelato la cover ufficiale di Death Stranding.

L’autore ha parlato anche del gioco, in particolare di come un attore particolarmente amato dal pubblico fosse stato proposto per la parte data poi a Mads Mikkelsen.

death stranding mads mikkelsen

 

Stiamo parlando nientemeno che di Keanu Reeves. Il papà di Metal Gear ha infatti preferito Mads per il ruolo nel suo prossimo e attesissimo titolo, cosa questa che ha visto il buon Keanu optare per l’altrettanto promettente Cyberpunk 2077, di CD Projekt RED.

Kojima ha anche spiegato perché Death Stranding è così diverso dagli altri giochi, non negandosi neppure una battuta ironica nei confronti del genere Battle Royale:

Non c’è motivo di creare qualcosa che già esiste. Voglio creare qualcosa che dia ispirazione al mondo. […] Quello che faccio è creare qualcosa di difficile da demolire quando riesci a digerire il mio lavoro. Quando rilascio un mio gioco o quando Nicolas [Refn, n.d.R] rilascia un film, riceviamo critiche o lodi. Ma continui a pensare al prodotto anche dieci anni dopo, come accaduto con Blade Runner o 2001: Odissea nello spazio.

Quando ho dato il via a Kojima Productions per la prima volta, la cosa più facile da fare sarebbe stata quella di creare un gioco in cui tutti si trovano su un’isola sparandosi l’un l’altro.

Death Stranding è in uscita, in esclusiva su console PS4, il prossimo 8 novembre 2019. Quanto lo aspettate?

Fonte: WCCFTech




TAG: breaking news, death stranding