News 3 min

ID@Xbox e OGR Torino insieme per Quickload: fino a 10 milioni per le startup gaming più promettenti

Arriva la seconda edizione di Quickload, con fino a 10 milioni di investimento per le startup più promettenti del panorama gaming.

Dopo la grande risposta avuta per la prima edizione, che ha di recente annunciato i vincitori, torna per un secondo appuntamento Quickload, il programma italiano di accelerazione dedicato alle start-up europee del mondo gaming, che vede OGR Torino, 34BigThings, il gigante Microsoft e il suo programma ID@XBOX unire le forze per investire nei talenti più promettenti del mercato.

Dopo gli investitori e i publisher che hanno dato vita alla prima edizione, entrando nel network di Quickload, per questo rinnovato appuntamento troviamo anche Saber Interactive, casa produttrice con sede in Florida celebre per i suoi ottimi lavori videoludici – tra cui anche porting di qualità sorprendente, come The Witcher 3 e Vampyr su Nintendo Switch. La compagnia americana affiancherà le altre alla guida di un fondo di 10 milioni di euro all’anno che andranno a sostegno delle start-up più promettenti.

«La prima edizione di Quickload ha evidenziato quanto l’ambito gaming rappresenti un’interessante verticale per l’innovazione tecnologica e la crescita delle imprese, ma soprattutto una chiave per interpretare e affrontare le sfide della contemporaneità – che si sia ‘giocatori’ o meno» ha commentato Massimo Lapucci, CEO di OGR Torino, in occasione dell’annuncio del ritorno di Quickload.

Quickload vuole fornire alle startup più innovative le risorse per esprimere il loro talento

«Grazie alla partnership con Microsoft e al nuovo fondo di investimento guidato da Saber Interactive, la seconda edizione del programma segue una direzione chiara: il potere del gioco può cambiare in meglio il nostro futuro. Grazie a progetti che fanno leva sulla narrazione per promuovere l’apprendimento e che creano nuovi paradigmi a favore dell’inclusione sociale, il gioco stesso, oggi, è pronto a salire di livello».

Molto felice del ritorno dell’iniziativa è anche Valerio Di Donato, CEO di 34BigThings, che punta ad aumentare le possibilità di emergere per i talenti ancora in erba del mondo dei videogiochi:

«Quickload è un programma di accelerazione basato su soft skills, intelligenza emotiva e leadership. Il nostro obiettivo per la seconda edizione del programma è quello di aumentare le opportunità per le nostre startup ampliando la nostra rete di investimenti.

Gestendo direttamente il fondo stanziato da Saber Interactive, saremo in grado di fare la differenza nello sviluppo del settore gaming in questo Paese».

Sposato il progetto, anche Saber Interactive si è detta particolarmente felice del momento fertile che sta vivendo il mercato dei videogiochi.

«Siamo orgogliosi di poter intervenire all’interno di un ecosistema innovativo e centrale come quello di OGR Torino con il nostro fondo e la nostra disponibilità a pubblicare qualsiasi gioco degno del marchio Saber Interactive» ha sottolineato Andrey Iones, CEO della compagnia.

Anche Microsoft, nelle parole di Guy Richards – Head of Global Independent Creator Partnerships di ID@Xbox – si è espressa sul ritorno di Quickload:

«Il nostro impegno è al fianco degli sviluppatori indipendenti affinché possano creare giochi innovativi e il programma Quickload è un’eccellente opportunità per tutte le startup italiane dell’ambito gaming di ottenere ulteriore supporto e conoscenza nel loro percorso.

Il team di ID@Xbox è orgoglioso di essere parte di questo progetto alla sua seconda edizione, al fianco di OGR Torino e 34BigThings e impaziente di incontrare i futuri candidati selezionati».

Se siete dei creativi del videogioco e vi trovate in Europa, potete iscrivervi alla seconda edizione del programma di accelerazione sul sito ufficiale, che trovate a questo link. Potrete farlo dal 25 luglio al 30 settembre.

Raggiunti da un comunicato stampa sull’iniziativa, apprendiamo anche che «le startup selezionate beneficeranno di un programma di mentorship individuale incentrato sulla leadership e sulla creazione di una cultura aziendale resiliente, insieme alle risorse necessarie a sviluppare il proprio progetto durante i 6 mesi che trascorreranno in OGR Tech, l’hub dedicato all’innovazione e al networking di networking di OGR Torino».

Oltretutto, nuovi partner si aggiungono a Quickload:

«Infine, oltre a confermare la line up di partner Digital Magics, Dpixel, GEM Capital, SellaLab, si annunciano le nuove collaborazioni con Catheon Gaming, Web3 Publishing partner del programma; WePlay Ventures, una società di venture capital focalizzata su tutto ciò che riguarda il gaming; Envent Capital Markets, investment banking firm. Nuovi partner saranno annunciati nel corso del 2023».

Non ci resta che attendere di scoprire i nuovi talenti che potranno esprimersi grazie a Quickload nel prossimo futuro.