News 2 min

Halo Infinite, Spencer: “rinvio grande delusione”, valutato lancio a scaglioni

I rumor su uscite separati tra storia e multiplayer erano veri

Nei mesi scorsi è circolato con insistenza un rumor secondo il quale Microsoft avrebbe preso in considerazione l’idea di lanciare Halo Infinite in parti separate; un primo scaglione avrebbe riguardato la storia e un secondo il multiplayer.

Quest’ipotesi era stata smentita a più riprese dal colosso di Redmond ma, a poche ore dal rinvio dello sparatutto in prima persona di 343 Industries, arriva l’ammissione di Phil Spencer che, quando si è trattato di decidere dello slittamento del gioco, l’idea di pubblicarlo in parti è finita davvero sul tavolo.

«Fatemi iniziare rivolgendomi ai fan e riconoscendo il fatto che questa è stata una grande delusione», ha preso parola il boss di Xbox in un’intervista avvenuta tramite Animal Crossing New Horizons con Gary Whitta.

«È deludente per la gente, è deludente per noi. Non vedevamo l’ora di allineare Halo Infinite e Xbox Series X».

Tuttavia, «alla fine, devo prendere la decisione giusta. La forza del franchise di Halo – la salute e le capacità del team… le cose si stanno muovendo verso la qualità di dove vuoi che il gioco arrivi?».

L’idea di dividerlo in più parti

Spencer ha raccontato come sono andate le cose quando si è stabilito di rimandare l’uscita del prossimo Halo, fissata alla fine dell’anno, spiegando che la scelta è stata fatta dopo un confronto alla fine della settimana scorsa con la responsabile di 343 Industries, Bonnie Ross, e quello di Xbox Game Studios Matt Booty.

In quelle discussioni è stato valutata la possibilità di dividere Infinite in sezioni individuali e lanciarle ognuna con una data differente. Una visione che in ogni caso sarà almeno parzialmente tenuta intatta, visto che il multiplayer sarà gratuito per tutti e girerà a 120fps.

«Semplicemente non sembrava, a tutti noi, l’uscita di Halo che avremmo voluto», ha chiarito l’EVP al gaming di Microsoft riguardo a come mai si sia optato, alla fine, per un rinvio completo.

Spencer ha chiesto «scusa ai fan, perché non mi piace mai dare delle aspettative e poi non rispettarle, ma credo anche che stiamo facendo la cosa giusta, sul lungo termine, sia per Xbox che per Halo e i nostri clienti». 

Una decisione che, comunque, era stata in qualche modo anticipata dal fatto che, dopo il debutto per molti deludente della campagna, 343 Industries fosse stata affiancata da un nuovo team esterno per completare i lavori sul progetto.

Sapevate che Halo Infinite sarà su Xbox Game Pass? Recuperate tre mesi di Xbox Game Pass Ultimate ad un ottimo prezzo su Amazon per farlo vostro al day one