God of War, l’uso della barca permetterà di approfondire il rapporto tra Kratos e Atreus

A cura di Paolo Sirio - 13 Gennaio 2018 - 0:00

Il creative director Cory Barlog ha parlato dell’uso della barca in God of War durante un’intervista concessa a Game Informer.Barlog, che ha curato diversi capitoli in passato servendo come game director di God of War II, ha spiegato di aver voluto fortemente la possibilità di utilizzare imbarcazioni per gli spostamenti, in luogo del nuoto.In God of War non sarà possibile nuotare, infatti, e questa assenza era parecchio osteggiata internamente a Santa Monica Studio, al punto che – racconta il creative director – ad ogni riunione gli veniva chiesto di provare ad inserire la relativa meccanica e tagliate la barca.Il responsabile del progetto vi si era opposto perché realizzare un’animazione all’altezza di tutto il resto per il nuoto avrebbe richiesto un quantitativo di fondi esorbitante e in particolare sarebbe stato difficile gestire Atreus durante le traversate.Così “ho iniziato ad esplorare quest’idea di una grossa barca vichinga, e poi ho capito che utilizzandola avremmo potuto continuare la narrazione”.“Potete navigare lentamente così come cambiare il ritmo, lo stile d’interazione e il punto di vista. Tutto questo mantenendo quei momenti che probabilmente non avreste potuto avere in qualunque altra situazione”.Di certo, ci passeremo molto tempo: Barlog stima che “il 25-30% della superficie del gioco è coperta dalla barca”. La durata complessiva sarà non a caso superiore di gran lunga rispetto ai precedenti capitoli.Sarà la scelta giusta? Lo scopriremo molto presto, già a marzo secondo un retailer portoghese, quando God of War sarà finalmente disponibile per PS4. Fonte: PlayStation LifeStyle




TAG: god of war