Ghost Recon Wildlands, annunciato un documentario sul narcotraffico

A cura di Paolo Sirio - 31 Gennaio 2017 - 0:00

Ubisoft ha annunciato di stare lavorando ad un nuovo documentario sul tema del narcotraffico in Sud America e della battaglia per sconfiggerlo. Disponibile dal 6 marzo, il documentario si intitola “Wildlands” e racconta le storie autentiche che hanno contribuito alla nascita dello scenario boliviano di Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands.Il lungometraggio esplora le storie reali di alcuni personaggi chiave che hanno caratterizzato la guerra al narcotraffico negli ultimi trent’anni. Gli spettatori accompagneranno Rusty Young, autore del bestseller del New York Times Marching Powder, mentre incontra le persone che sono state coinvolte nella nascita del mercato della cocaina in Sud America. Viaggiando dalla Bolivia fino agli Stati Uniti, il narratore ascolterà i racconti di personaggi di entrambi gli schieramenti, dai coltivatori di coca, arrivando, attraverso la catena di approvvigionamento della droga, ai soldati delle Forze speciali impegnati a reprimere il fenomeno, il tutto per offrire una panoramica realistica del traffico e della produzione di droga nel Sud America. Sviluppato in collaborazione con Chief Productions, Wildlands include i racconti di alcune delle voci più influenti di questo scenario. Per la prima volta, tutti questi personaggi vengono riuniti insieme per offrire una prospettiva più ampia su una crisi globale. Bolivia, Colombia e America del Nord formano lo scenario di questa storia caratterizzata dalla battaglia tra forze dell’ordine e organizzazioni criminali desiderose di monopolizzare un mercato illegale da miliardi di dollari.Il regista Colin Offland ha descritto la fase di raccolta di tutto il materiale come coinvolgente e intensa.“Abbiamo parlato con persone che conoscono il narcotraffico meglio di chiunque altro, personaggi unici di entrambi gli schieramenti, che hanno definito la famigerata immagine di questo continente. La guerra al narcotraffico è complessa e offriremo agli spettatori un punto di vista inedito sulle persone che hanno plasmato questo scenario, consentendo loro di comprendere meglio un problema globale che riguarda tutti”.Geoffroy Sardin, vicepresidente senior Vendite e Marketing di Ubisoft ha dichiarato che “Wildlands è una rappresentazione che stimola a riflettere su questa problematica molto complessa. L’argomento ha suscitato un enorme interesse a livello globale e crediamo che, accompagnando Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands, ci consentirà di portare i giocatori e gli spettatori di Wildlands in un viaggio alla scoperta di un tema che continua ad appassionare e affascinare un pubblico mondiale”.




TAG: tom clancys ghost recon wildlands