News 1 min

Gears of War Kinect, ovvero: “la roba calata dall’alto non funziona” per The Coalition

In quel periodo, la domanda che ci si poneva in Microsoft era: "come forziamo qualcosa perché sia coerente con la nostra strategia?"

C’è stato un momento in cui Gears of War Kinect – uno strategico ambientato nella serie di Marcus Fenix e pensato per supportare il dispositivo per il motion gaming – è stato effettivamente in sviluppo, sebbene non sia mai stato annunciato.

Tornando sull’argomento, Rod Fergusson, lo studio head di The Coalition, ha spiegato cosa non abbia funzionato in quel progetto, al punto da portarlo alla cancellazione.

“Penso che la forza del modo dall’alto verso il basso in cui stiamo facendo le cose adesso permette a ciascuno studio di avere la sua identità ed essere creativo”, ha spiegato Fergusson a proposito della maniera in cui vengono condotte le cose all’interno di Xbox Game Studios.

“La roba calata dall’alto non funziona”, ha aggiunto. “E lo abbiamo visto, penso. Ero parte del team del gioco di Gears of War Kinect che non ha mai visto la luce del giorno”.

In quel periodo, la domanda che ci si poneva in Microsoft era: “come forziamo qualcosa perché sia coerente con la nostra strategia?”. 

Ora invece, come ha rivelato lo studio head di The Coalition, “la strategia è creare giochi magnifici e poi vedremo come fare”.

Di certo una posizione rassicurante, che testimonia anche come la svolta open world di Gears 5 non sia stata dettata da Microsoft ma da una precisa volontà creativa del team di sviluppo.

Fonte