News 1 min

Gamescom 2020 sarà solo digitale: Germania vieta eventi fino al 31 agosto

La Germania ha esteso il divieto per gli eventi pubblici fino al 31 agosto 2020

La Gamescom 2020 sarà solo digitale, manca soltanto l’annuncio dell’organizzazione.

La Germania ha infatti esteso il divieto per gli eventi pubblici fino al 31 agosto 2020, termine di pochi giochi successivo alle date della manifestazione annuale.

La notizia è stata divulgata dall’agenzia GamesWirtschaft, che si occupa di rilevazioni e analisi di mercato connesse all’industria del gaming tedesco.

Mentre manca un annuncio formale “di reazione” della Koelnmesse, l’ente che si occupa dell’organizzazione dell’evento, sembra a questo punto scontato lo slittamento ad un formato solo digitale dell’evento.

Gli organizzatori avevano preso recentemente tempo fino a metà maggio prima di prendere una decisione in merito alla cancellazione della manifestazione fisica nella città di Colonia.

Avevano già anticipato, però, che si sarebbe optato per un format esclusivamente digitale in caso di problemi logistici legati all’emergenza sanitaria del COVID-19.

La Cancelliera Angela Merkel all’inaugurazione della Gamescom 2017

 

L’evento sarà «senza dubbio tenuto almeno in un formato digitale dal 25 al 29 agosto», ovvero le date stabilite in origine, avevano spiegato il 31 marzo dall’organizzazione.

Questo format avrebbe previsto, e a questo punto prevederà, il rafforzamento dell’offerta online della Gamescom, che include un ampliamento della Opening Night Live prodotta e condotta da Geoff Keighley.

Altri eventi di settore sono stati rinviati o cancellati, e tra questi figura un vero e proprio simbolo dell’industria come l’E3 2020, che non sarà neppure online.

Fonte: Gamescom