News 2 min

Electronic Arts sarà il prossimo acquisto di Microsoft, per il Financial Times

Microsoft non avrebbe finito con i grandi acquisti, perché il Financial Times punta su Electronic Arts come prossimo bersaglio.

Ora che abbiamo appreso dell’acquisizione più grande della storia del gaming, ovvero Microsoft con Activision Blizzard, ci si incomincia a sbizzarrire e il prossimo nome è Electronic Arts.

Il publisher di FIFA 22 ha già una buona partnership con il colosso di Redmond, perché EA Access è stato uno dei primi servizi “esterni” ad essere compreso in Xbox Game Pass.

Un servizio che diventa sempre più ricco, e che solo oggi aggiunge sei nuovi giochi gratis, tra cui anche Hitman Trilogy e Rainbow Six Extraction.

Per quanto riguarda Electronic Arts, e FIFA 22 in particolare, qualche ora fa è stato svelato il TOTY 2022: avete azzeccato le vostre previsioni?

Un’acquisizione come quella di Activision Blizzard, da parte di Microsoft, è in grado di rimanere nella storia e rappresentare un evento senza precedenti.

Allo stesso modo apre nuovi scenari, i quali vengono analizzati e teorizzati da giocatori, appassionati ed analisti di tutto il mondo, anche finanziari.

È infatti il Financial Times a tentare l’ipotesi di quella che potrebbe essere la prossima acquisizione di Microsoft e il nome è, ovviamente, altisonante.

Considerata la cifra spropositata investita per l’acquisizione di Activision Blizzard, quasi 70 miliardi di dollari, secondo il magazine finanziario tutto è possibile, ed Electronic Arts potrebbe essere nel mirino.

Nonostante l’affare possa risultare fattibile in termini prettamente economici, ci sono due elementi che renderebbero difficile questo eventuale takeover.

Il primo è che EA possiede dalla sua una pletora di franchise sportivi, con licenze sparse un po’ ovunque che renderebbero difficile un’acquisizione totale. Il secondo è che, a sua volta, è un publisher che ha licenze che sono sparse per altri studi e publisher, come Star Wars di cui è in sviluppo un titolo presso Ubisoft.

Sembra un’acquisizione improbabile, quindi. Ma lo sembrava anche quella di Activision Blizzard, eppure ora Sony dovrà fare i conti con i prossimi titoli che usciranno (oppure no).

Un’acquisizione che ha avuto uno scopo ben preciso, come ha precisato Phil Spencer qualche ora fa, con un obiettivo molto concreto.

Xbox Game Pass è sempre disponibile al miglior prezzo su Amazon!