News 2 min

Elden Ring, un dettaglio lo rende speciale rispetto agli altri soulslike

Siete pronti a vivere un dramma epico?

Elden Ring è tornato a mostrarsi al pubblico lo scorso mese di giugno, grazie a un nuovo trailer gameplay con tanto di data di uscita.

I fan, specie dopo l’uscita di Sekiro Shadows Die Twice, aspettavano a braccia aperte novità sul nuovo soulslike di FromSoftware.

Considerando tutto ciò che Hidetaka Miyazaki ha di recente svelato sul gioco, tra mappa, combat system e longevità generale, sembra che le lamentele lasceranno il tempo che trovano.

Anche la lore di Elden Ring, incluse le meccaniche di gioco, sembrano far propendere per un gioco sensazionale.

 

Ora, la pagina Steam del gioco ha svelato ulteriori dettagli sul titolo, ribandendo che includere open world, la personalizzazione dei personaggi e opzioni online (via ComicBook).

Oltre alla classica modalità multiplayer, che permetterà di connettersi direttamente agli altri giocatori e affrontare insieme fasi esplorative, Elden Ring includerà infatti una funzione asincrona online che rende tangibile la presenza di altri eroi.

«Un vasto mondo, in cui lande sconfinate e dense di pericoli si intersecano senza soluzione di continuità a dedali sotterranei dalle sontuose architetture tridimensionali. Esplora l’ignoto e combatti minacce mortali in un mondo in cui la sopravvivenza è una conquista», si legge nella pagina.

«Oltre a creare da zero l’aspetto del tuo eroe, puoi personalizzarne l’equipaggiamento scegliendo armi, corazze e incantesimi. Sviluppa le sue capacità in base al tuo stile di gioco, favorendo la forza fisica o puntando sulle pratiche magiche», prosegue la descrizione.

La cosa più importante, che con molta probabilità renderà Elden Ring a suo modo unico (specie se confrontato con gli altri souls, specie la serie di Dark Souls), è il fatto che il gioco viene descritto come un “dramma epico”.

Vivi una storia sfaccettata narrata da frammenti. Un dramma epico in cui le vicende di ciascun personaggio si intrecciano sullo sfondo dell’Interregno.

Sicuramente, la presenza di George R.R. Martin, autore de Il Trono di Spade, permetterà al gioco di avere un comparto narrativo seriamente più incisivo rispetto ai precedenti titoli From.

Non è da escludere quindi che la storia, in Elden Ring, possa essere più centrale e preponderante rispetto ad altri titoli del genere, in cui spesso era la lore stessa a creare la mitologia piuttosto che le cut scene o i colpi di scena della sceneggiatura.

Per sapere di più sul “dramma epico” di FromSoftware dovremo necessariamente attendere il lancio del gioco il prossimo 20 gennaio 2022, quando uscirà su PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S.

Ricordiamo che il gioco avrà al suo interno una valanga di omaggi e riferimenti di vario genere, come vi abbiamo anche raccontato nello speciale a tema che trovate sulle nostre pagine.

Su SpazioGames abbiamo anche fatto il punto con tutti i dettagli rilasciati finora sul nuovo gioco From previsto all’inizio del prossimo anno.

Infine, sapevate che il progetto non è il primo videogioco al quale ha lavorato il celebre George R.R. Martin?

Se siete fan dei soulslike, non potete perdervi Bloodborne a questo prezzo stracciato su Amazon!