News 2 min

Destiny sta per tornare con un nuovo progetto di Bungie, spunta un indizio

Sembra che Bungie si stia davvero preparando ad espandere il franchise di Destiny, con un nuovo capitolo in sviluppo per mobile.

Destiny ha vissuto una vita tumultuosa, va detto, ma ora Bungie sembra aver trovato il suo equilibrio dopo anni turbolenti.

Il looter shooter aveva fatto promesse reboanti con il primo capitolo, e Destiny 2 (che trovate su Amazon) non è riuscito a mantenerle completamente.

Ma dopo l’acquisizione di Bungie da parte di PlayStation, il team è ripartito alla grande con nuovi eventi ed espansioni per il titolo.

Di recente il titolo è arrivato anche su nuove piattaforme come Epic Games Store, un ritorno di fiamma davvero importante per Destiny 2.

E mentre Destiny potrebbe essere uno dei franchise videoludici ad approdare al cinema (davvero!), le avventure videoludiche non sembrano finite.

Come riporta VGC, infatti, il looter shooter potrebbe tornare con un nuovo capitolo sviluppato per una piattaforma inedita.

Secondo una serie di brevetti (li potete vedere qui) scovati online, Bungie sembra stia sviluppando un titolo per dispositivi mobile.

I brevetti sono stati depositati all’inizio di quest’anno, e sono per lo più relativi allo sviluppo di controlli virtuali su dispositivi touch.

Come quelli che, solitamente, si vedono all’interno delle produzioni mobile più complesse, soprattutto porting di titoli già presenti su console o PC.

Per questo è partita subito la speculazione che Bungie potesse essere al lavoro su una versione di Destiny rielaborata appositamente per smartphone e tablet. Sono molto gli esempi di franchise che hanno trovato fortuna anche in questo mercato, e non sarebbe affatto una mossa fuori dal mondo.

Non è neanche la prima volta che se ne sente parlare, effettivamente.

Secondo quanto riferito tempo fa, Bungie sta lavorando a un nuovo gioco in collaborazione con il gigante cinese NetEase, colosso della tecnologia e del mercato mobile in particolare.

Si cominciano ad allineare troppi indizi in questo senso, e mentre Bungie sta combattendo la guerra contro i cheater (facendo anche qualche passo falso) non ci resta che attendere un annuncio di qualche tipo.