Command & Conquer Remastered, EA chiarisce il supporto relativo alle mod

Il supporto LAN dovrà attendere

NEWS
A cura di Antonello Buzzi - 21 Maggio 2020 - 9:30

Jim Vessella, produttore di Command & Conquer Remastered Collection, ha annunciato che la raccolta supporterà le mod.

Tuttavia, Vessella ha inoltre comunicato che il titolo non offrirà il supporto alla modalità LAN, almeno al lancio.

Entrando più nel dettaglio, EA pubblicherà i file TiberianDawn.dll e RedAlert.dll ed il loro corrispondente codice sorgente sotto licenza GPL 3.0. Inoltre, la collection offrirà un Editor di Mappe. Grazie a questi strumenti, i modder potranno creare le proprie mappe ed unità personalizzate, sostituire artwork, alterare la logica alla base del gameplay ed altro ancora.

Per quanto riguarda il gioco via LAN, Vessella ha affermato che il team ha dovuto tagliare questa opzione a causa della pandemia di Coronavirus COVID-19 attualmente in corso. Infatti, dato il passaggio al lavoro in modalità “smart working”, il team non ha avuto il tempo di creare e testare le opzioni per la rete locale. Tuttavia, si tratta di una funzionalità che sarà implementata tramite una patch post-lancio il prima possibile.

Command & Conquer Remastered, EA chiarisce il supporto relativo alle mod

Ricordiamo che Command & Conquer Remastered Collection, in uscita il prossimo 5 giugno, includerà Command & Conquer: Tiberian Dawn, Command & Conquer: Red Alert e le tre espansioni aggiuntive Covert Ops, Counterstrike e The Aftermath. I giocatori, però, questa volta avranno la possibilità di giocare fino a 4K, scegliendo liberamente se vivere il gioco con la classica grafica (320×200) o se godersela in chiave ammodernata. Gli abbonati al servizio Origin Access Premiere potranno giocare sin dal Day One.

Per ulteriori informazioni relative al prodotto vi consigliamo di consultare la nostra scheda dedicata.

Fonte: DSOG




TAG: command and conquer remastered, electronic arts