Bethesda: per The Elder Scrolls Legends è fondamentale che Sony acconsenta al cross-play

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 16 Agosto 2018 - 0:00

Continuano a far parlare di sé le decisioni prese da Sony in merito al non supporto al cross-play online su piattaforme diverse, con le piattaforme PlayStation che, forti della loro base installata, sono rimaste le uniche a non consentire questa feature in giochi come Fortnite, Rocket League e Minecraft.La questione è anche al cuore di The Elder Scrolls Legends, ha rivelato Pete Hines di Bethesda, che spera proprio che Sony apra la sua porta al cross-network play per il gioco di carte, in arrivo quest’anno su console.«Questo è un aspetto assolutamente critico, per quanto riguarda Legends» ha spiegato il dirigente, «il cross-play è come Legends funziona ora in qualsiasi piattaforma: puoi giocare contro qualcuno che può trovarsi su qualsiasi piattaforma. Ed è altrettanto importante, per noi, la progressione cross-platform, il che significa che non significa cosa hai fatto giocando su quale piattaforma: quando carichi la tua partita, se fai login, devi ritrovare tutti i progressi, tutto quello che avevi e tutto quello che hai fatto» sono state le parole di Hines. «Se stessi giocando su PC e decidessi di chiudere il laptop, allora collegandoti dal tuo smartphone devi ripartire esattamente dal match in cui ti trovavi. Per noi è una cosa irrinunciabile, su qualsiasi piattaforma. Se dovessimo iniziare a segmentare il pubblico, a dire ‘chi è su questa piattaforma gioca solo con chi è su questa piattaforma’, oppure ‘tutti i progressi che fate sono confinati alla piattaforma’, allora la situazione sarebbe brutta.»Vedremo se, dopo le ennesime pressioni ricevute dai publisher e dagli sviluppatori, Sony deciderà di aprire le porte al cross-network play, dopo che qualche settimana fa aveva affermato di stare valutando il da farsi per il futuro. Fonte: Eurogamer.net




TAG: the elder scrolls legends