Battlefield V: vendite sotto le aspettative

EA rivela che lo shooter Battlefield V non ha raggiunto le aspettative di vendita che si era prefissata

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 6 Febbraio 2019 - 8:44

Nel corso dell’incontro con i suoi investitori per il terzo quarto dell’anno fiscale 2018, Electronic Arts ha toccato l’argomento Battlefield V, rivelando che l’ambizioso sparatutto ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale non è riuscito a rispettare le aspettative di vendita del publisher.

I numeri sembrerebbero dire il contrario: il titolo bellico ha infatti venduto il numero monstre di 7,3 milioni di copie, ma EA ha rivelato che è sotto le aspettative di 1 milione – il che significa che doveva piazzare 8,3 milioni di unità nel medesimo periodo.

battlefield v

La compagnia statunitense ha analizzato il caso, ritenendo che probabilmente la scelta di includere fin da subito una campagna, anziché una battle royale per l’online, abbia penalizzato una più capillare diffusione del gioco. Sembra legittimo aspettarsi, in futuro, che quindi questa rotta venga invertita – con la priorità prima di tutto al gioco online che fa da traino, come abbiamo già visto accadere in Call of Duty: Black Ops 4, maggior concorrente di Battlefield V.

Inoltre, ricordiamo anche le controversie che hanno preceduto il gioco a causa di alcune sue licenze poetiche, che erano sfociate nel publisher che indicava come «poco istruite» le persone che attaccavano per questo motivo, aggiungendo anche che «se il gioco non vi piace, potete non comprarlo.» Viste le premesse negli attriti che ci furono con la community prima del lancio, insomma, poteva sì andare meglio, ma poteva anche andare molto peggio.

Voi siete soddisfatti dal più recente Battlefield?

Fonte: DSOG




TAG: battlefield v

OffertaBestseller No. 1