News 1 min

Assassin’s Creed Ragnarok, rumor: un solo protagonista, ci sarà l’Irlanda?

Assassin's Creed Ragnarok non è ancora ufficiale ma secondo voci di corridoio potrebbe venire presentato verso febbraio 2020

Recentemente vi abbiamo parlato di un interessante rumor secondo il quale Assassin’s Creed Ragnarok avrebbe avuto una mappa comprensiva di Inghilterra e Scandinavia, nonché due protagonisti – uno maschile e uno femminile.

Una nuova indiscrezione, nel mare di quelle che si susseguono e susseguiranno nei mesi da qui all’annuncio ufficiale, è comparsa in rete nelle ultime ore grazie ad un presunto sviluppatore e ha parzialmente smentito le precedenti voci.

Il gioco sarebbe ambientato nei primi anni 1000, avrebbe tra i suoi temi portanti la conversione delle popolazioni nordiche al Cristianesimo e ci metterebbe nei panni di un vichingo danese. Si giocherebbe soltanto come protagonista maschile e non ci sarebbe una controparte femminile, diversamente da Odyssey.

La mappa includerebbe Danimarca, sud della Svezia, Norvegia, parti di Irlanda ed Inghilterra; la scena politica principale sarebbe nei regni della Sassonia.

Irlanda e Norvegia sarebbero le regioni preferite da esplorare di questo sviluppatore; una missione in Irlanda prevederebbe di cercare bambini scomparsi in un pozzo e si evolverebbe in una quest sui misteri del folklore celtico; un’altra vedrebbe il protagonista scalare una montagna in Norvegia, dove vedrebbe apparizioni di Odino.

Darby McDevitt, veterano della serie di origini irlandesi, sarebbe tra i principali sceneggiatori del titolo e avrebbe tratto diversi personaggi famosi dal teatro irlandese delle campagne del nord.

Assassin's Creed Ragnarok

Brian Bórumha mac Cennétig, sovrano supremo d’Irlanda dal 1002 al 1014, avrebbe un ruolo importante e nonostante non gli piacessero i nordici stringerebbe un legame d’affetto con il protagonista, fungendo da figura paterna per lui.

Assassin’s Creed Ragnarok non è ancora ufficiale, lo ricordiamo, ma secondo voci di corridoio potrebbe venire presentato verso febbraio 2020, possibilmente insieme a PS5.

Fonte