Anche Desilets critica Ubisoft

A cura di Raxias - 13 Giugno 2014 - 0:00

Dopo le dichiarazioni di ieri di Jonathan Cooper, un altro ex-Ubisoft ha commentato la scelta della compagnia di non inserire personaggi femminili giocabili nella co-op del nuovo Assassin’s Creed Unity. Ecco le parole del game designer Patrice Desilets:“E’ vero, inserire dei personaggi femminili avrebbe comportato del lavoro aggiuntivo, ma questo non avrebbe dovuto fermare Ubisoft! Con tutto il tempo, i soldi e le persone impegnate su quel gioco avrebbero potuto farlo. Sapete cosa sarebbe stato incredibile? Inserire quattro donne su quattro personaggi giocabili: in questo modo Ubisoft avrebbe lanciato un messaggio a tutta la community di Assassin’s Creed Unity.Invece provano a vendere sempre lo stesso prodotto e quando glielo fai notare rispondono dicendo che è l’unica cosa che vende: per forza, è l’unica cosa che offrono.”Anche Desilets critica Ubisoft




TAG: assassins creed unity