Amazon Game Studios, i guai proverrebbero dall’engine Lumberyard

La cosa si rende ancora più inquietante se pensiamo che si tratta dello stesso motore grafico che sta fungendo da base per il lungamente atteso Star Citizen...

News
A cura di Paolo Sirio - 18 Giugno 2019 - 17:56

Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato dei problemi di Amazon Game Studios, che ha licenziato parte del proprio personale e cancellato diversi progetti.

Come riferisce il Wall Street Journal (via), tutti questi guai avrebbero un nome ben preciso, ovvero quello del motore grafico Lumberyard.

Lumberyard è basato sul CryEngine di Crytek ed è stato messo al centro degli sforzi videoludici di Amazon ormai da qualche anno.

A detta di alcune fonti anonime, però, questo motore non sarebbe adatto alle velleità multiplayer del gigante degli ecommerce.

Amazon Game Studios, i guai proverrebbero dall’engine Lumberyard

A soffrirne sarebbe stato in particolare lo “sport brawler” Breakaway, che sarebbe stato cancellato proprio in seguito ai tentativi di renderlo funzionante a dovere in un contesto online a lungo termine.

Viste le premesse, che lo proponevano come engine in grado di integrarsi con Twitch e Amazon Web Services, sembrerebbe un fiasco importante.

Per ora, il solo gioco commercializzato su Lumberyard (e il solo ad essere uscito dagli Amazon Game Studios) è stato The Grand Tour Game per PS4 e Xbox One.

La cosa si rende ancora più inquietante se pensiamo che si tratta dello stesso motore grafico che sta fungendo da base per il lungamente atteso Star Citizen




TAG: amazon game studios

Bestseller No. 1