Greedfall, l'anteprima del nuovo GDR dei creatori di The Technomancer - SpazioGames

Greedfall, l’anteprima del nuovo GDR dei creatori di The Technomancer

By |febbraio 20th, 2018|Categorie: ANTEPRIME|Tags: |

Il nuovo progetto del team di sviluppo Spiders, Greedfall, è stato annunciato tempo fa per poi uscire dai radar per qualche mese. L’occasione giusta per presentare in modo più concreto il progetto alla stampa è stato dunque il What’s Next di Focus, l’evento in cui il publisher francese ci ha permesso di entrare in contatto con moltissimi dei titoli che verranno distribuiti nel corso dei prossimi anni, tra cui -appunto- Greedfall. Nonostante il nostro incontro con il team di sviluppo sia stato “solamente” un hands-off, abbiamo cercato di carpire tutte le informazioni possibile per poi raccontarvele in quest’articolo. Amanti dei GDR e delle avventure epiche, drizzate le orecchie: Greedfall potrebbe fare al caso vostro.


Gredfall è ambientato nel diciassettesimo secolo, e propone un universo narrativo all’interno del quale la popolazione civilizzata convive con un’altra più magica ed indigena, legata alla spiritualità della terra e guidata dagli Spiriti Guardiani. Il plot narrativo vuole essere in modo più che evidente una metafora -o un riferimento- alla grande invasione dei Conquistadores che svariati anni fa invasero un territorio non loro, scontrandosi con la popolazione autoctona, stravolgendo così lo stile di vita di migliaia di persone innocenti. Vestiremo i panni di De Sardet, protagonista di cui potremo scegliere e personalizzare sesso e aspetto fisico, recatosi sull’isola per scoprire la misteriosa scomparsa della madre.
Nella breve demo mostrataci dai ragazzi di Spiders, abbiamo visto uno spezzone di una quest del gioco che consisteva principalmente nell’andare a parlare con il governatore della zona per poi recarci in un villaggio fuori dalle mura della città. Quello che emerge da una prima occhiata è l’importanza dei dialoghi all’interno dell’esperienza complessiva di Greedfall. La narrativa avrà un ruolo centrale nel gameplay, e nonostante la demo non si sia particolarmente concentrata su quest’aspetto, i ragazzi di Spiders ci hanno confermato che sarà possibile intraprendere diverse strade, ognuna con svolgimento e risvolti nettamente diversi. Prestare grande attenzione a ciò che il nostro protagonista dovrà dire sarà fondamentale e sposterà in modo marcato il focus del titolo dal combattimento all’interazione con i vari NPC.
La seconda e ultima parte dell’handsoff è stata dedicata all’esplorazione e al combat system. Girovagare nel mondo di Greedfall ci permetterà di venire in contatto con la particolare flora e fauna che popola quest’affascinante terra: bestie gigantesche e piante a noi sconosciuti fanno da sfondo a un setting molto affascinante e che -nonostante la build da noi vista fosse piuttosto primordiale- ci ha affascinato molto. Uccidere e cacciare sarà fondamentale per ottenere oggetti utili al crafting o magari per realizzare pozioni. Il sistema di combattimento ci è invece parso un po’ rigido e poco stratificato: gli attacchi disponibili ci sono sembrati pochi e più in generale le animazioni non sono riuscite a convincerci, segno che c’è ancora molto lavoro da fare ma che comunque il titolo vuole avere una sua personalità, orientata più verso il comparto narrativo che quello “d’azione”.

L’ambientazione pseudo-storico è intrigante
La trama sembra poter godere di un ottimo potenziale






Un breve hands-off non ci può sicuramente permettere di sviscerare un’ipotesi completa, ma questo primo contatto con Greedfall ci ha comunque intrigato. Il setting sembra ispirato e il comparto narrativo (fulcro dell’esperienza) potrebbe potenzialmente offrire spunti interessanti. I dubbi si celano principalmente nel combat system, ma aspettiamo una prova più concreta per farci un’idea completa.

ATTENZIONE
Abbiamo cambiato il sistema per la gestione dei commenti.
Adesso è necessario registrarsi a Disqus tramite QUESTO LINK disponibile anche alla voce “iscriviti” presente nella sezione qui sotto dei commenti.
L’area privata è momentaneamente in manutenzione.