Fate largo a Lara Croft nel What's Up 22-28 aprile - SpazioGames

Fate largo a Lara Croft nel What’s Up 22-28 aprile

By |aprile 28th, 2018|Categories: RUBRICHE|Tags: |

È stata senza ombra di dubbio una settimana estremamente vivace, quella che ci apprestiamo a salutare con una nuova uscita del nostro immancabile What’s Up On SpazioGames: dal mercato console al ritorno di Lara Croft, fino alle grandi novità di casa Nintendo. Ripercorriamo tutto, come sempre, un argomento alla volta.

Notizie della settimana

Le console del presente e del futuro: PS5, PS4 e una nuova Xbox

Continuano a far parlare di sé le possibili console del futuro: i rumor usciti in settimana forniscono ulteriori indizi del fatto che Microsoft starebbe lavorando ad una nuova Xbox, che andrà quindi a rivaleggiare con l’altrettanto chiacchierata PS5. Sulla console della casa di Redmond di nuova generazione per ora i dettagli sono pochissimi, ma stando a quanto emerge Microsoft starebbe facendo investimenti molto corposi per il suo prossimo hardware e l’uscita sarebbe stimata in circa tre anni. Se la cosa venisse confermata, la compagnia statunitense starebbe quindi dando un bel po’ di respiro alla sua Xbox One X, lanciata sul mercato il 7 novembre 2017.
Non mancano, all’altra faccia della medaglia, le novità per PlayStation 5, con indiscrezioni che si fanno sempre più insistenti: nuovi indizi fanno pensare che la console potrebbe essere già vicina ad una fase di pieno sviluppo, dal momento che la compagnia di Taiwan che produce i chip a 7 nanometri che, sempre stando alle indiscrezioni, troveremo dentro la console sta intensificando la loro produzione. Si tratta di un processo che, generalmente, si verifica quando sei prossimo ad una corposa consegna, ma vedremo se sarà effettivamente così o meno. Nel frattempo, vale la pena ricordare che Sony non ha mai voluto pronunciarsi sulla sua futura console, che ora come ora esiste unicamente nelle indiscrezioni. Anzi, considerando i numeri che sta facendo registrare PS4, bisogna dire che Sony fa benissimo a parlare solo del suo presente: abbiamo appreso in settimana che la sua console ammiraglia ha raggiunto i 79 milioni di unità distribuite in tutto il mondo, il che significa che è prontissima a mettersi alle spalle PlayStation 3, che ne distribuì 80 milioni nel suo intero ciclo vitale. Si tratta di un successo importante e, soprattutto, di una base installata che gli sviluppatori potranno sfruttare ancora pienamente nel prossimo futuro per i loro titoli: ecco perché, guardando questi numeri, un debutto dietro l’angolo per PS5 sembra ora come ora inverosimile.

La rivoluzione di Nintendo: i numeri di Switch, l’addio di Kimishima

Tempo di rivoluzioni in casa Nintendo, che in settimana ha annunciato l’addio del presidente Tatsumi Kimishima, che aveva sostituito il prematuramente scomparso Satoru Iwata. Il presidente lascerà la sua carica nel prossimo mese di giugno, con il suo ruolo che verrà preso dal più giovane Shuntaro Furukawa, attualmente director e managing executive officer della compagnia. Cambiano i piani alti anche in Europa, dal momento che Satoru Shibata, presidente di Nintendo of Europe, lascerà a sua volta la sua carica. Non è ancora noto, però, chi lo sostituirà nella gestione del mercato del Vecchio Continente.
Fatto il punto sulle novità amministrative di Nintendo, possiamo parlare di una grande settimana per la casa di Kyoto: è infatti ufficiale che la sua Nintendo Switch ha raggiunto i 17,79 milioni di unità vendute ad un anno dal lancio, con la compagnia che si aspetta di venderne altri 20 milioni circa nel prossimo. Il titolo più venduto per la console è Super Mario Odyssey, arrivato a 10,41 milioni, inseguito da Mario Kart 8 Deluxe a 9,22 milioni e da Zelda: Breath of the Wild a 8,48 milioni. A proposito di Breath of the Wild, tenendo conto delle vendite degli episodi originali (e quindi escludendo i vari remake) parliamo dell’episodio più venduto della serie The Legend of Zelda, davanti a Twilight Princess e Ocarina of Time. Dopo i tantissimi premi della critica e i voti altissimi delle recensioni, quindi, arriva insindacabile anche il successo di pubblico per il viaggio di Link in una Hyrule mai così ricca e tutta da vivere.

Il fronte CD Projekt: il mistero Cyberpunk e la serie TV di The Witcher

Cyberpunk 2077 è uno di quei videogiochi che stanno impiegando tempi parecchio generosi ad uscire, al punto che ogni tanto sentiamo qualcuno dire, tra il serio e il faceto, che sarà cross-gen con la prossima generazione di console. Secondo le ultime in arrivo dalla Polonia, però, queste battute potrebbero presto smettere di avere ragion d’essere: il portale locale StrefrainWestorow, infatti, ha appreso che CD Projekt RED starebbe già preparando i fondi per la campagna promozionale del gioco, che generalmente viene intensificata proprio a ridosso dell’uscita. Possiamo aspettarci un annuncio all’E3 di giugno? Lo vedremo, per ora sappiamo che è certo che la compagnia polacca sarà presente alla fiera ma non sappiamo quali giochi tirerà fuori dal cilindro.
Intanto, nuove indiscrezioni lasciano pensare che il gioco sarebbe in prima persona, e non in terza come la serie The Witcher: secondo la fonte, si tratterebbe di un action con forti elementi da gioco di ruolo, somigliante molto più ad un gioco come Deus Ex: Mankind Divided che non, ad esempio, a BioShock. Anche in questo caso, però, i fan non possono fare altro che friggere tra un’indiscrezione e l’altra, in attesa che sia direttamente CD Projekt a confermare ufficialmente qualche dettaglio tra quelli trapelati.
Il team polacco, lo sapete bene, è già autore della premiatissima serie The Witcher, che si sta preparando a diventare una Serie TV su Netflix: l’autrice della serie, Lauren S. Hissrich, ha svelato sul suo profilo Twitter che l’uscita dovrebbe essere intorno al 2020, ma al momento non è stata ancora fissata. In totale, la serie si comporrà di otto diversi episodi, tutti ancora da scrivere ad eccezione dell’episodio pilota, anche se la sceneggiatura in realtà è già delineata ed è ora necessario stenderla, non idearla. La scrittrice della serie ha anche svelato che il set sarà in Europa dell’Est, casa sia degli sviluppatori del gioco che di Andrzeij Sapkowski, autore dei romanzi originali.

Con gli occhi puntati verso lo sport

Anche alcuni giochi sportivi sono stati tra le notizie più popolari e più chiacchierate della settimana. Nei giorni scorsi, infatti, la serie Pro Evolution Soccer ha superato i 100 milioni di copie vendute nella sua storia—un traguardo che Konami ha voluto festeggiare nel migliore dei modi: è ora disponibile in PES 2018 l’evento speciale “Campagna 100 milioni“, che vi consente di ottenere nuove leggende classiche, tra cui Ronaldinho, dei bonus per il login a MyClub e ulteriori premi speciali celebrativi da sfoggiare nella vostra squadra. Tra le altre cose, seguendo gli account social ufficiali di PES avete l’opportunità di vincere un incontro con Philippe Coutinho, giocatore del Barcellona che ricorderete in Italia con la maglia dell’Inter. In settimana, inoltre, è arrivato anche il data pack 4.0 del gioco, che ha introdotto nuove divise, nuovi scarpini e, soprattutto nuovi volti: quelli più interessanti per i tifosi italiani sono sicuramente quelli della Serie A, che vede ora visi realistici anche per Mertens del Napoli, Cutrone e Calabria del Milan, Torreira della Sampdoria e Larsen dell’Udinese.
Restiamo in tema di volti anche con MotoGP 18: in settimana, infatti, Dorna ha pubblicato un video dietro le quinte del videogioco firmato da Milestone, che con il passaggio ad Unreal Engine 4 proporrà per la prima volta anche le facce reali dei piloti della classe regina, riprodotte per l’occasione. Forte dell’addio al vecchio engine proprietario, MotoGP 18 è atteso il 7 giugno prossimo su PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch. Come sempre, tenete d’occhio le pagine di SpazioGames per i futuri approfondimenti dedicati al gioco motociclistico.

Lara sta per tornare: la presentazione di Shadow of the Tomb Raider

Attesissima, è arrivata in settimana la presentazione ufficiale di Shadow of the Tomb Raider, il nuovo episodio della trilogia reboot dedicata agli esordi della giovane Lara Croft. È stato confermato che il gioco è sviluppato da Eidos Montreal, già autori di Deus Ex: Mankind Divided, a cui si affiancano alcuni esponenti di Crystal Dynamics, team autore dei due giochi precedenti. Questa volta, la sagace Lara dovrà sopravvivere ad una giungla letale, ricca di tombe che gli autori definiscono “terrificanti” e di vicende che metteranno l’archeologa di fronte ad un viaggio interiore più cupo che mai. Il gioco ci porterà di fronte ad un’apocalisse Maya che sarà ovviamente miss Croft a dover fermare, consacrandosi così come la tomb raider che abbiamo sempre amato e che ha fatto la Storia dei videogiochi.
Square Enix ha anche anticipato che il gioco avrà un suo Season Pass, acquistando il quale avrete accesso a sette missioni aggiuntive, ribattezzate come “vie”. Inoltre, sono aperti i pre-ordini e tutti coloro che prenoteranno la loro copia, che sia su PC, PS4 o Xbox One, potranno giocare quarantotto ore prima degli altri.
Il ritorno di Lara è fissato per il prossimo 14 settembre: non perdete di vista le pagine di SpazioGames.it per tutte le novità dal futuro dell’archeologa.

Le recensioni della settimana: il meglio e il peggio

L’approdo su Switch della raccolta dedicata alla trilogia di Naruto merita le vostre attenzioni, soprattutto perché mantiene tutti i pregi delle uscite originali, ma li propone con la possibilità di viverli on the go e in un’unica soluzione che ve li fa portare a casa tutti e tre. Sicuramente ci si poteva sforzare di più per rimasterizzare i giochi ed evitare che il giocatore finisse con il sentire il peso degli anni che incombono su di essi, ma alcune sequenze, come le boss fight epiche, rendono il voto sicuramente positivo e la raccolta valevole della spesa, se vi piace il genere.
Voto: 7

Il peggio della settimana: Beast Quest

Beast Quest è uno di quei videogiochi che ti lasciano con in mano mille perché, come ad esempio: perché avete dato i natali a qualcosa del genere? Il passaggio da mobile a console e PC del titolo è di una pigrizia sconcertante e a rimetterci sono tutti gli aspetti del gioco, dal gameplay alla narrativa, che non fanno davvero niente per cercare di incastrarsi nel modo migliore e intrattenere così il pubblico. Il risultato è un comparto tecnico imbarazzante, un combat system delirante e un prodotto che potete evitare serenamente.
Voto: 4

Per tutte le recensioni della settimana, ricordatevi di dare un’occhiata alla nostra sezione dedicata!

SpazioGame consiglia: approfondimenti da non perdere

Nei giorni scorsi ha debuttato la rubrica sorella del What’s Up, sempre curata da Tahva e questa volta dedicata però ai temi caldi in ottica mobile e social: nel primo numero di Spazio Tech, questo il nome, abbiamo parlato del triste destino degli SMS, del futuro degli smartphone LG e della possibile ibridazione tra iPad e Mac, alla quale Apple dice no.
L’approfondimento che non potete assolutamente perdere rimane la nostra prova di Shadow of the Tomb Raider dall’evento di presentazione del gioco, che ci ha consentito di vivere i nostri primi momenti del prossimo oscuro viaggio di Lara Croft. Di altrettanto interesse, per chi sta aspettando Detroit: Become Human, è invece la video anteprima della prova dedicata al gioco di David Cage. Non perdete neanche la nostra chiacchierata con Adam Williams, lead director del gioco Quantic Dream, che ha discusso con noi dei personaggi, dell’intreccio tra scenario e gameplay e delle meccaniche che saranno il cuore pulsante del titolo.
C’è spazio anche per altri due consigli, questa volta a tema Nintendo: il primo, è l’approfondimento che fa il punto su Nintendo Labo, la nuova esperienza di cartone per Nintendo Switch. Il secondo, è il nostro articolo che ripercorre gli anni della presidenza di Tatsumi Kimishima, culminati nel forte rilancio videoludico della casa di Kyoto e nel successo di Switch.






Vorremmo sicuramente più settimane come questa: tra indiscrezioni interessanti sul futuro delle console, i numeri di PS4 e Switch, il cambio di presidenza di Nintendo e soprattutto la presentazione di Shadow of the Tomb Raider, gli argomenti di cui parlare sono stati tantissimi, per un’industria più viva che mai.
Come sempre, SpazioGames vi augura buon fine settimana!

ATTENZIONE
Abbiamo cambiato il sistema per la gestione dei commenti.
Adesso è necessario registrarsi a Disqus tramite QUESTO LINK disponibile anche alla voce “iscriviti” presente nella sezione qui sotto dei commenti.
L’area privata è momentaneamente in manutenzione.