Dragon Ball FighterZ, quando il roster diventa Super

By |11 mesi fa|Categories: SPECIALI|Tags: |
Tra i titoli più attesi del 2018 c’è sicuramente Dragon Ball Fighterz: il nuovo picchiaduro ispirato al longevo franchise creato da Akira Toriyama ha attirato su di sé le attenzioni fin dall’inizio, grazie anche al suo peculiare stile grafico che ricalca fedelmente quello dell’anime trasmesso in TV. Come per ogni picchiaduro che si rispetti, però, uno dei punti di forza fondamentali è il roster di personaggi: potremo selezionare diversi personaggi dell’universo di Dragon Ball: e se tutti sappiamo le storie di Goku e Vegeta, qualcuno forse non conoscerà nuovi arrivati come Beerus e Goku Black, provenienti da Dragon Ball Super. Ed è proprio qui che vi veniamo in soccorso: dopo aver letto il nostro articolo, sarete davvero pronti a vestire i panni dei lottatori più potenti della galassia.
Tanti vecchi amici
In un gioco che prende chiaramente ispirazione dalla serie di Dragon Ball Z, non potevano ovviamente mancare tutti i personaggi che hanno caratterizzato le vicende della longeva serie, sia tra i protagonisti che tra gli antagonisti. Ritroviamo dunque Goku, Vegeta, Trunks, Gohan, Gotenks, Piccolo, Tiensing e Yamcha tra le fila dei guerrieri Z: si tratta certamente di personaggi che non hanno bisogno di presentazioni e che, in alcuni casi, hanno accompagnato Goku nel suo viaggio fin dalla prima serie di Dragon Ball. Dalla parte degli antagonisti troviamo Nappa, il Capitano Ginyu, Freezer, Androide 16, Androide 18,  Cell, Majin Buu e Kid Buu. Insomma, tutti i cattivi principali visti nell’anime e nel manga fanno qui il loro ritorno, con C-16 che avrà un ruolo centrale nella storia del gioco, argomento che abbiamo già trattato in un altro articolo. Sebbene manchino alcuni personaggi, sia dall’una che dall’altra parte, il roster dei personaggi della serie Z sembra senz’altro soddisfacente, soprattutto visto che gli sviluppatori sono riusciti ad includere tutti i principali protagonisti dei diversi archi narrativi. Goku e Vegeta, inoltre, potranno godere delle loro trasformazioni in Super Saiyan Blue, una forma introdotta solamente in Dragon Ball Super e di cui vi abbiamo già parlato in passato: si tratta sicuramente di una gradita novità per due personaggi che siamo abituati a conoscere a menadito.
Quando Dragon Ball diventa Super
In Dragon Ball Fighterz troviamo tre personaggi provenienti dall’universo narrativo di Dragon Ball Super. Il primo di essi è Beerus, la divinità della distruzione che prende la forma di un gatto dalle fattezze antropomorfe. Sebbene la sua apparenza sia tutt’altro che imponente, si tratta di uno dei guerrieri più potenti di tutti gli universi, che neanche Goku è riuscito a sconfiggere (sia nell’OAV Battle of Gods che nell’adattamento che ne è stato fatto nell’anime di Dragon Ball Super). Dopo lo scontro con Goku, Beerus decide di rimanere sulla Terra, colpito dalle numerose leccornie da gustare presenti sul nostro pianeta. Da questo momento Beerus entra a far parte, in tutto e per tutto, del cast principale di Dragon Ball, accompagnando Goku e compagnia nei loro viaggi. Il dio della distruzione, però, non combatte attivamente al loro fianco: egli rimane piuttosto un personaggio neutrale, che bada al proprio interesse più che alla distinzione tra buoni e cattivi. Certamente, però, Beerus sarà ormai entrato nel cuore di tutti coloro che seguono le vicende di Dragon Ball Super, grazie ai numerosi siparietti comici che lo vedono come protagonista.
Goku Black è l’antagonista principale della terza saga di Dragon Ball Super: si tratta di un misterioso individuo che ha preso le sembianze di Goku per seminare morte e distruzione sulla Terra del futuro, quella in cui vive Trunks (lo stesso Trunks che aveva viaggiato nel tempo per salvare il suo futuro dagli androidi nella serie Z). Sebbene inizialmente le motivazioni dietro alle azioni di Goku Black siano un mistero, così come la sua vera identità, nel corso della serie scopriamo che dietro l’aspetto di Goku si cela Zamasu, l’apprendista del Kaioh Supremo dell’Universo 10. Insieme ad una versione futura di se stesso (sì, lo sappiamo, le cose si fanno piuttosto intricate a questo punto), lo Zamasu del presente vuole portare l’annientamento di tutti i mortali, che giudica come la fonte del male. Guidato dal suo ideale perverso, Zamasu/Goku Black si classifica tra i nemici più temibili dell’intera serie di Dragon Ball, e darà del filo da torcere ai guerrieri Z. Come abbiamo detto, nello story-arc di Goku Black ritroviamo anche Trunks del futuro: un Trunks più adulto rispetto a quello comparso nella saga degli androidi, e che inizialmente tenta di combattere Goku Black con le sue sole forze, visto che nella sua linea temporale tutti i guerrieri Z sono morti. Nel frattempo, per Trunks è sbocciato l’amore con Mai, la ragazza che siamo abituati vedere a fianco di Pilaf: è dopo averla vista morire che Trunks riesce a viaggiare nel passato per chiedere l’aiuto dei suoi vecchi alleati.
L’ultimo personaggio proveniente da Dragon Ball Super è Hit: in questo caso, non si tratta né di un protagonista, né di un antagonista. Hit è un assassinio professionista che compare nella saga dell’Universo 6 tra le fila dei combattenti, appunto, dell’Universo 6 durante il torneo che lo vede contrapposto all’Universo 7 (quello di Goku e compagnia, per intenderci). Si tratta di uno dei guerrieri più potenti del suo universo, un avversario degno anche di Goku e Vegeta. Nonostante la sua professione, Hit è un personaggio che dà molta importanza alla sua etica e che dimostra di avere un senso ineccepibile di lealtà: ad esempio, crede che pugnalare un nemico alle spalle sia sbagliato, perciò dà sempre alla sua vittima la possibilità di difendersi. Certamente, questo non basta a classificarlo tra i buoni, ma si tratta comunque di un personaggio molto lontano dal concentrato di malvagità rappresentato da Goku Black.






Abbiamo voluto presentarvi brevemente i componenti del roster di Dragon Ball Fighterz, soprattutto per chi non ha seguito i più recenti sviluppi della serie anime, che ha visto l’introduzione di tre personaggi chiave (Beerus, Goku Black e Hit) che faranno parte della rosa dei lottatori presenti nel gioco. Adesso non ci resta che attendere ancora qualche settimana prima di poter finalmente mettere le mani su Dragon Ball Fighterz ed impersonare finalmente i guerrieri più potenti dell’universo.