News 2 min

Xbox ammette la superiorità di Sony e Nintendo: “rimarranno le più grandi”

Anche dopo l'accordo con Activision Blizzard, Xbox ammette la superiorità dei suoi avversari che rimarranno i più grandi nonostante tutto.

Il modo in cui Xbox comunica la sua presenza nel mondo del gaming è sempre singolare, stavolta ammettendo anche la superiorità dei concorrenti.

Non serve avere dalla propria Xbox Game Pass, a cui potete abbonarvi tramite Amazon, per perdere l’umiltà a quanto pare.

In un mercato in cui la concorrenza non è di certo tiepida, perché a quanto pare anche il boss di Sony si è speso per tentare di bloccare l’accordo Xbox-Activision Blizzard.

Mentre Nintendo, invece, continua a fare il suo annunciando acquisizioni che fanno parte addirittura di altri media.

Se il mastodontico accordo tra Xbox e Activision Blizzard sta andando avanti, scontrandosi di volta in volta con gli enti regolatori (come quello europeo), è la stessa Microsoft a fare chiarezza su cosa succederà dopo l’accordo.

Microsoft ha infatti aperto un sito dedicato unicamente all’acquisizione, spiegando nel dettaglio cosa accadrà una volta che sarà portato a termine.

«Giocatori e sviluppatori sono al centro di Xbox», esordisce Microsoft nei contenuti della pagina, proseguendo:

«Vogliamo consentire alle persone di giocare ovunque, in qualsiasi momento e su qualsiasi dispositivo. E gli sviluppatori meritano più opzioni per costruire, distribuire e monetizzare i loro giochi rivoluzionari. Quando lo facciamo, vinciamo tutti. Ecco perché condividiamo di più sul settore e su come la nostra acquisizione di Activision-Blizzard si inserisce nella nostra strategia di gioco.»

Nella pagina ci sono interviste a Satya Nadella, analisi e approfondimenti vari, insieme ad una infografica che spiega con chiarezza i vantaggi per giocatori, creatori di giochi e l’intera industria.

Eccolo qui:

Per quanto riguarda i vantaggi dell’industria dei videogiochi, la colonna più a destra, nel secondo paragrafo Xbox fa una dichiarazione molto importante.

Dopo l’acquisizione di Activision Blizzard, non sarà comunque l’azienda più grande, perché l’acquisizione porterà «Maggiore concorrenza nei giochi tradizionali, dove Sony e Nintendo rimarranno le più grandi».

Una dichiarazione davvero importante che, probabilmente, serve a calmare le acque e rendere gli enti regolatori più buoni. Nel frattempo, però, Xbox sta lavorando anche a nuove acquisizioni.

Mentre la concorrenza rimane comunque spietata, perché Sony avrebbe anche impedito ad alcuni giochi di arrivare su Xbox Game Pass.