World of Warships: tutto quello che bisogna sapere, i contenuti e le offerte

Wargaming wants you!

Video Speciale
A cura di Valentino Cinefra - 5 Luglio 2019 - 13:14

Dopo avervi spiegato i fondamentali di World of Warships, è tempo di addentrarci nelle sue funzionalità in modo completo.

Prima di tutto, sappiate che esistono due versioni del gioco. Quella PC, e World of Warships: Legends, la versione per PS4 ed Xbox One. In quest’ultimo caso siamo di fronte ad una versione confezionata appositamente per console, quindi per il gamepad, con comandi rivisti per essere più efficaci tramite controller, ma anche con battaglie in arene più piccole e con squadre composte da meno navi. Ci sono anche meno capitani, tra l’altro, per quella che è una versione light del World of Warships classico.

Detto ciò, passiamo alla parte più corposa, ovvero: modalità di gioco; numero e tipologie di navi; inaspettate offerte tramite PayPal (sì, avete letto bene!).

Cosa gioco oggi?

World of Warships si compone di tipi di battaglie e modalità di gioco, che insieme formano l’offerta totale del titolo Wargaming.

I tipi di battaglie sono: Battaglia Cooperativa; Battaglia Casuale; Scenari; Battaglie Classificate; Battaglie di Clan; Stanze d’addestramento.

In Battaglia Cooperativa si affronta un gruppo di avversari controllati dal computer, in formato 8 contro 8. Ovviamente questa è la modalità perfetta per impratichirsi con il gioco, oppure con una nave appena acquistata. Battaglia Casuale è la prima modalità per veri lupi di mare, un classico scontro PvP composto da due squadre da 12 navi ciascuna, contro avversari controllati da altri giocatori. Scenari rappresenta l’evoluzione delle battaglie cooperative, dove si partecipa ad epiche operazioni navali, ognuna contraddistinta da compiti da portare a termine, e sono giocati da squadre di sette navi che affrontano ondate di avversari guidati dalla IA (si sblocca solo dopo il raggiungimento del livello 8 nella Carriera). Le Battaglie Classificate si sbloccano dopo aver raggiunto un determinato livello nella Carriera, e sono ovviamente gli scontri per gli armatori più esperti, perché si scala la classifica dei giocatori più forti.

Infine le Battaglie di Clan e le Stanze d’addestramento. Nel primo caso si tratta di battaglie relative ai clan ovviamente, che siano creati da voi o di cui ne facciate parte, con navi di livello X in scontri 7 contro 7, con una corazzata per squadra e nessuna portaerei. Le seconde sono invece delle partite private, in cui poter invitare amici e provare diverse tattiche e/o configurazioni delle navi.

Le modalità di gioco sono invece Standard, Supremazia ed Epicentro.

Standard è la modalità principale di World of Warships. Lo scopo è catturare la base avversaria o distruggere le navi nemiche. Catturare la zona in due o più giocatori richiederà meno tempo, ma ricevere danni causerà la perdita della metà dei punti catturati. Supremazia è un classico king of the hill, in cui ci sono tre aree neutrali disponibili per la cattura tra le due squadre avversarie. La squadra ottiene punti catturando e mantenendo le aree, oppure affondando le navi avversarie. Infine Epicentro, una variante più aggressiva della classica conquista. L’epicentro è una enorme zona di aree di cattura concentriche, con ognuno degli “anelli” trattato come un’area di cattura indipendente dal punto di vista del punteggio. Quando le squadre iniziano ad avvicinarsi al centro dalle aree esterne, queste iniziano ad accumulare punti cattura per gli anelli esterni in cui si trovano.

Un mostro d’acciaio per ogni occasione

In World of Warships sono presenti circa 200 navi derivanti alla Prima e Seconda Guerra Mondiale, divise per nazioni e classi. Le nazioni presenti sono URSS, Giappone, Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Polonia, Pan-Asia, Commonwealth, Italia e Pan-America. Ognuna ha i suoi armamenti diversi, riproposti secondo fedeltà storica, con tanto di posizionamento dei cannoni e delle armi diversi che vanno studiati ed assimilati fino a trovare la configurazione migliore per il proprio stile.

Il cacciatorpediniere è la tipologia di navi leggere, furtivi, in grado di dare il meglio nelle imboscate strategiche e nella caccia alle portaerei ed alle corrazzate, perché fa chiaramente affidamento su velocità, manovrabilità e furtività. Gli incrociatori sono navi universali in grado di spaziare tra varie tattiche, sono in grado di affrontare altre navi uno contro uno, abbattere cacciatorpedinieri, scudi, e velivoli nemici. Le corazzate sono invece dei giganti, dotati di corazza spessa e cannoni grandi e potenti. Infine le portaerei, navi da ricognizione in grado di trasportare aerei che, a loro volta, possono cambiare le carte in tavola di ogni strategia.

Wargaming wants you!

L’ultima cosa di cui vogliamo parlarvi riguardo World of Warships è una interessante iniziativa proposta da Wargaming, tramite la quale è possibile vincere fino a €10.000 con PayPal.

Come funziona? Per un periodo di periodo limitato, avrete la possibilità di ricevere fino a €20 per ogni amico invitato nel gioco attraverso il Centro di Reclutamento. Diventando il reclutatore con il maggior numero di inviti, potrete vincere altri €10.000.

La promozione è valida dal 20 giugno scorso fino al 2 agosto e, in breve, funziona così:

  • Reclutate compagni di navigazione
  • I compagni di navigazione completano degli obiettivi
  • Alla fine dell’evento, il vostro account PayPal verrà aggiornato
  • I migliori reclutatori otterranno un montepremi totale di €10.000

Ci sono ovviamente molti premi e ricompense per quanto riguarda il reclutamento, che vi invitiamo a consultare attraverso il sito ufficiale.

Per partecipare all’iniziativa dovete aver completato almeno 15 battaglie, impostato PayPal come metodo di pagamento nell’account Wargaming, ed il nuovo utente invitato deve giocare almeno una battaglia in qualsiasi modalità di gioco e creare un nuovo account.

Speriamo che con questo approfondimento possiate iniziare a conoscere una produzione multiplayer davvero particolare, ricca di contenuti e, per il periodo estivo, anche in grado di darvi delle ricompense per ogni nuovo giocatore reclutato. World of Warships, nel frattempo, continua la sua traversata nei meandri della sconfinata platea dei videogiochi online.




TAG: wargamingnet, world of warships