Tim Cook: unire Mac e iPad in un unico prodotto? No, troppi compromessi per la qualità

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 20 Aprile 2018 - 0:00

La testata Sydney Morning Herald ha intervistato Tim Cook, CEO del gigante Apple, chiedendo a quest’ultimo se vede, nel futuro, una convergenza tra Mac e iPad, che potrebbe unirsi in un unico prodotto capace di adattarsi sia alle esigenze d’ufficio che a quelle on the go. Si tratta, ad esempio, della strada che Microsoft sta tentando di seguire con l’ambivalenza del suo Windows 10, ma secondo Cook non sarà il percorso che proverà a seguire la casa di Cupertino.

Unire Mac e iPad? Troppi compromessi

Cook ha voluto distinguere in modo netto i percorsi di iPad e Mac, facendo notare che gli utenti Apple non stanno chiedendo un’unione tra OS X e iOS: «generalmente, quando sono al lavoro utilizzo il mio Mac, mentre a casa uso il mio iPad. Utilizzo sempre il mio iPad anche quando sono in viaggio. Utilizzo un po’ tutto quanto e mi piace tutto» ha premesso il dirigente della compagnia, che ha ereditato il ruolo di CEO che fu di Steve Jobs. In merito all’unione dei due dispositivi, Cook non ci gira intorno: «non pensiamo di doverne annaffiare uno di meno in favore dell’altro. Sia Mac che iPad sono incredibili, ed uno dei motivi per cui lo sono è che abbiamo fatto in modo che si occupassero di ciò che possono fare al meglio. Se inizi a mescolarli… beh, allora inizi a fare dei compromessi. Magari, sarebbe meglio per la nostra compagnia, che sarebbe più efficiente. Ma non è di questo che deve trattarsi» ha spiegato il CEO.«Deve trattarsi di dare alle persone qualcosa che possano utilizzare per cambiare il mondo, per esprimere la loro passione, la loro creatività. Questa idea di mescolare le cose è un po’ la fissa di qualcuno, ma non penso affatto sia ciò che i nostri utenti vogliono.»Parole che non lasciano spazio a molti dubbi e che smentiscono anche alcune voci di corridoio, che avevano parlato proprio di un’imminente sovrapposizione tra Mac e iPad. A meno di un clamoroso bluff da parte di Cook, sicuramente non sarà così. Fonte




TAG: apple